Conferenza stampa di Spalletti (Palermo-Roma)


Mister Spalletti in conferenza stampa alla vigilia di Palermo – Roma

Inizia il campionato: il mercato della Roma è stato mirato per avere due calciatori per ogni ruolo. Vedremo una Roma ambiziosa.
"Non ci siamo mai nascosti, andremo ad affrontare chiunque a viso aperto, con la consapevolezza di avere delle buone qualità e qualcosa in più dal punto di vista numerico e questo ci consentirà maggior e tranquillità soprattutto in vista dei numerosi impegni che dovremo affrontare".

La Roma dopo Inter e Milan?
"Fino ad ora ha sempre  lottato con le grandi".

Ancora delle assenze importanti ma Cicinho tra i convocati
"Cicinho è un buon calciatore, lo dice la sua storia. Ha avuto un infortunio circa un anno fa e dopo quello ha giocato poche partite, però ha svolto tutta la preparazione. Ha delle buone caratteristiche, vedremo all’interno del nostro campionato e ciò  che dimostrerà dirà se è un campione, un buon calciatore o un giocatore normale".

Cosa si aspetta da questa stagione?
"Bisognerà continuare con il lavoro iniziato.La differenza e’ nel modo di lavorare giornaliero.
La società ha lavorato  bene e noi dobbiamo stare attenti : sarà il lavoro continuativo a fare  la differenza per il  futuro
".

La scommessa di questa stagione?
"Il collettivo, perché si passa sempre da qui per avere dei risultati nel calcio. E’ ovvio che poi bisogna considerare i valori aggiunti come quello di Francesco (Totti), lo stesso Vucinic è più in condizione. Ma il valore aggiunto sono gli stimoli del collettivo".

Con Cicinho, mercato chiuso?
"Il mercato non è ancora chiuso e occorre considerare tutte le possibilità. Anche se per come siamo io mi ritengo soddisfatto, però si guarda … non si sa mai."

Parte il Campionato: il suo stato d’animo
"Nervosissimo, tesissimo, in confusione e ho difficoltà ad iniziare. Se parto con questi presupposti lo divento ancora di più, poi andando dietro a quella che è la logica, a come ci siamo comportati nelle passate stagioni a ciò che la squadra ha fatto rivedere: la consolidazione di un lavoro iniziato  e che lascia intravedere la possibilità di andarsela a giocare con tutti, sono più tranquillo, più rilassato. Per ora la squadra mi ha fatto vedere cose positive".

Fonte AS Roma


LEGGI ANCHE  Mourinho pensa ancora a Lindelof per il mercato di gennaio