ESCLUSIVA. Roma in Belgio per i due talenti dei Diavoli Rossi


La Roma non perde mai d’occhio i migliori talenti del calcio europeo. Ed oggi, in Belgio, la conferma: osservatori Giallorossi sono andati a seguire la partita U-21 fra Belgio ed Italia, vinta dagli Azzurrini per effetto del gol di Battocchio. Walter Sabatini ha fatto seguire due talenti puri del Belgio U-21: uno è Jordan Lukaku, fratello d’arte, classe 1994 in prestito dall’Anderlecht all’Oostende, terzino sinistro. L’altro, invece, è Michy Batshuayi, attaccante classe 1993 in forza allo Standard Liegi. Valutato circa 4-5 milioni, quest’anno già 19 presenze fra club e nazionali e 11 gol. Un talento puro, di cui Sabatini aspetta una relazione. Come anche per Lukaku.

Photo Credits | Getty Images


LEGGI ANCHE  Il punto sulle cessioni della Roma: da monitorare non solo Kluivert

11 commenti su “ESCLUSIVA. Roma in Belgio per i due talenti dei Diavoli Rossi”

  1. Il calcio belga è da tenere d’occhio. La loro nazionale maggiore è fortissima e in quelle giovanili ci sono talenti interessantissimi. Tutto il loro movimento calcistico è in crescita esponenziale.

    Rispondi
  2. Sembra che l’infortunio a Kevin non sia niente di preoccupante e che la sua convocazione contro il Napoli non sia in dubbio. La sua presenza in campo x coprire le spalle a Dodò sarà molto importante. Comunque Bradley si sta regolarmente allenando con la squadra ed anche questa è un’ottima notizia.

    Rispondi
    • Semmai preoccupa Miralem che ha un problema alla coscia, ma che giocherà senza risparmiarsi visto che c’è in ballo la storica qualificazione della Bosnia ai mondiali.
      Tra l’altro Pjanic è forse l’unico giocatore in rosa a non avere un vero e proprio sostituto, non potendo considerare tale Taddei che va bene x gestire la partita nell’ultima mezz’ora, ma non per sostituire io bosniaco x 90minuti.@derossimaancheno:

      Rispondi
    • Bel video che mostra le grandi qualità di Dodò, ma anche i limiti sotto porta di Marquinho che, in 4 minuti di filmato, spreca almeno dieci palle d’oro gentilmente offerte dal giovane terzino.
      Se dodò diventerà con continuità il giocatore che mostra di poter essere avremo una rosa priva di punti deboli, solo punti di forza.@giampier93:

      Rispondi
  3. Premesso che il Belgio sta sfornando ottimi giocatori uno dietro l’altro senza contare i fenomeni alla Hazard-Fellaini, devo dire che lo Standard Liegi ha da un bel po di anni una risorsa apparentemente illimitata di giovanotti… non voglio sbilanciarmi dicendo “forti” ma… comunque tutti “mostri d’atletica”.

    Il mio preferito della loro rosa è Daniel Opare. Terzino che secondo me, se un giorno o l’altro sbaglia un cambio di direzione creerà un buco spaziotemporale che lo proietterà a 88 miglia orari verso il futuro(cit.) :mrgreen: E’ TROPPO VELOCEEEEEEE!!!

    Rispondi
    • Concordo. Se non fosse per l’inesperienza la nazionale maggiore belga, piena di giovani talenti, avrebbe le carte x giocarsi fino in fondo il mondiale.
      sono forti e completi in ogni reparto. A cominciare dal miglior giovane portiere al mondo, e hanno talmente tanta abbondanza a centrocampo che non si son mai posti il probkema di convocare Nainggollan.
      Discorso che in piccolo vale anche per lo Standard, di cui a me piace molto il mediano Vanquieur che ha un tiro da fuori impressionante.
      g@TrajanAge:

      Rispondi

Lascia un commento