Conferenza stampa Rudi Garcia, “De Rossi giocatore di grande talento, voglio incontrarlo”

Italo Zanzi: “Buon pomeriggio a tutti. Siamo felici e fieri di presentare il nostro nuovo allenatore. Abbbiamo avuto la gioia di presentarlo a New York davanti al nostro presidente ma è importante presentarlo anche qui oggi a Trigoria. Siamo convinti che è la scelta giusta per questa Roma

Roma Channel: buona sera mister. Benvenuto! qual è l’impatto con Roma città e Trigoria.
Buon giorno a tutti e tutte. La città la conosco, ricca di storia. Il club lo sto scoprendo, lo conosco ed ora che sono qua ho un contatto più diretto.

Sky: le chiedo di andare un pochino in profondità su due giocatori. Totti e De Rossi, i due leader. Che ruolo avranno? cosa ne pensa?
Io do molta importanza alla squadra e lo vedrete. Ci vogliono giocatori di talento e noi ne abbiamo per fortuna. Sono due giocatori importanti, che avranno un ruolo fondamentale nel campo e fuori. De Rossi è un grande giocatore, un Nazionale, ho veramente tanta voglia d’incontrarlo. Anche gli altri, ovviamente.

Cherubini: preoccupato per il ruolo del portiere?
Per una grande squadra ci vuole un portiere molto forte e con Sabatini ci stiamo lavorando.

Rai Sport: della Roma le avranno raccontato tante cose, della società e della squadra. Qualcosa la spaventa? De Rossi: si è lamentato dal Brasile, cosa sente di dirgli?
Non ho paura di niente. Sono qui per vincere con la squadra, che si diverta giocando e che faccia divertire i propri tifosi. Ho inviato un sms ai nuovi giocatori, per dirgli che sono il nuovo allenatore e per dirgli che ho voglia di lavorare con loro, d’incontrarli. Lavoreremo, sicuro, e duro. Prossima domanda?

Prima del suo annuncio si sono fatti tanti nomi: com’è avvenuto il contatto? ha avuto il dubbio di accettare la Roma?
Sono in contatto con la Roma da due anni: sono in uno dei più grandi club d’Europa e per me è fonte d’orgoglio e di onore essere qui. La cosa più importante non è essere la prima scelta di una squadra, ma essere l’allenatore di quella squadra e d’imporsi.

Al-Jazeera Sport: dall’Arabia le augurano buona fortuna. Motivi per cui ha accettato di venire qui dopo aver fatto grandi cose nel Lille?
Grazie per i complimenti riguardo il Lille, abbiamo fatto una doppietta. L’unico rimpianto è quello di non esser riuscito a salutare i tifosi, ma quando la Roma chiama non si può esitare.

Repubblica: all’interno della rosa ha scelto degli intoccabili?
Penso di avere una rosa di qualità, anche se si può sempre migliorare. Dobbiamo ritrovare l’Europa: voglio prima conoscerli e poi migliorare la rosa.

Gazzetta: che opinione ha di Osvaldo, miglior marcatore? si opporrebbe ad una sua cessione?
Non parliamo di giocatori individualmente. Ci stiamo lavorando con Sabatini, ne saprete di più presto.

Corriere della Sera: quale sarà la sua influenza nelle scelte di mercato? si limiterà ad allenare giocatori proposti dalla società o farà dei nomi? De Rossi incedibile?
Ho già risposto su De Rossi, non è il caso di tornarci sopra. Rispondo la stessa cosa su Osvaldo, ne parlerò con Sabatini e ci lavoreremo sopra. Lavoro con Sabatini che conosce bene il mercato italiano e qualsiasi scelta presa sarà stata presa insieme: nessuno verrà qui senza il mio assenso.

Corriere dello Sport: modificherà la sua idea di gioco a seconda delle avversarie italiane? e perché le sue squadre danno il meglio in rincorsa.
Questo è dovuto a come imposto il lavoro con il mio staff. Siamo un po’ diesel: è un marchio di fabbrica, partiamo piano e poi acceleriamo e 4 su 5 ci ha detto bene, andando in Europa. La mia filosofia di gioco non cambierà. Penso che giocando meglio ci siano più possibilità di vincere. Penso che per fare bene bisogna fare un gol più dell’avversario, ma per vincere bisogna essere attenti dal punto di vista difensivo.

Leggo: la tifoseria è arrabbiata. In caso di partenza sbagliata, ha paura di eccessiva pressione?
L’importante è ritrovare l’Europa. Avrei preferito giocare ogni 3 giorni, mentre il campionato è una lunga maratona.

Ansa: oggi il PSG sembra ad un passo da Capello. La Serie A è in declino, secondo lei?
Si parla molto di Ligue1 soprattutto in virtù di Psg e Monaco che possono spendere tanto, ma anche la Serie A rimane un grande campionato, con grandi squadre come la Roma.

Il tempo: è in contatto da due anni con la Roma, quindi l’ha seguita e studiata. La proprietà ha investito molto, ma non sono arrivati risultati. Quali il problema?
Non m’importa del passato, m’importa del presente e di vincere con la Roma, ora.

Area: i passati allenatori hanno avuto problemi con la disciplina dello spogliatoio. Imporrà regole?
Per vivere in gruppo servono delle regole, così come a casa, ed io sarò la guida di questo gruppo e dell’AS Roma.

Radio Radio: prima le hanno chiesto della dirigenza. La dirigenza le ha chiesto di vincere in tempi brevi? De Rossi è un regista o ha bisogno di un regista vicino?
Sempre due domande in una, non è un problema (in italiano). In un club come la Roma, bisogna sempre vincere. E sono contento di essere qui per questa di vincere: lasciateci lavorare però, è importante. C’è bisogno di tempo. Come nel Chelsea o nel City. Tutti hanno voglia di vincere titoli qua, voi no? su Daniele De Rossi: datemi il tempo di farli rientrare, d’incontrarlo. La verità viene sempre dal campo. Daniele è un giocatore di grande talento, può giocare in tanti modi, datemi il tempo di riflettere con tutta la rosa a disposizione.

Ha detto che lavoreremo duro: io le chiedo con quali uomini del suo staff lavorerà a Roma e se è vero delle tre doppie sedute a settimana, fra palestra e campo.
Sto lavorando sulla composizione del mio staff tecnico. E’ sicuro che ci saranno preparatori francesi ED italiani che lavoreranno molto bene insieme. Ci sono appuntamenti previsti: ritiro a Riscone, la Tournéé. Lasciatemi vivere con i miei giocatori.

Manà Manà: lei ha confermato di aver avuto contatti con la Roma già due anni fa. Non crede di essere una soluzione di ripiego? per gli altri allenatori la Roma avrebbe speso di più.
Penso di aver già risposto. La cosa più importante non è essere il primo, ma essere qui, lavorare bene ed ottenere il massimo.

RDS: venendo qui ha avuto la sensazione di dover ripartire dopo due anni di fallimento e se è consapevole di essere una scommessa e di non avere tempo, mentre lei lo ha chiesto.
Nel calcio il tempo non c’è mai, è così ovunque. E’ un club che ha una storia, che lavora bene da diversi anni, con persone competenti, abbiamo la fortuna di avere una proprietà molto ambiziosa così come il nuovo tecnico della Roma.

Radio France: un allenatore francese in Italia, non ci sono molti precedenti. Come si sente, che impressione ha?
Questa lingua mi ricorda qualcosa (ridono tutti). Herrera ha già allenato la Serie A, ma io ho l’impressione di essere il primo francese in Italia. E’ un buon riconoscimento per la Lega calcio francese, vuol dire che possiamo essere esportati noi allenatori francesi. Venerdì a Lille saluterò la mia vecchia squadra.

TFU: l’ultima volta che si è vinto a Roma, l’allenatore utilizzava il pugno duro. Come pensa di comportarsi?
Non è il passato che importa. Ognuno ha la propria maniera di lavorare. Non preoccupatevi del fatto che ci sarà bisogno di lavorare duro per ottenere risultati, per me è lampante. L’unica verità verrà dal campo: quello che conta è che la Roma sarà un’anima, un vero spirito collettivo.

RTL Paris: come si sente di fronte a tutti questi giornalisti? c’è differenza rispetto alla Francia.
Sembra una conferenza stampa prima di una finale, di un match importante.
Ha detto che serve dare un’anima alla Roma, un tocco all’impressionista francese?
Non bisogna dare un’anima alla Roma, perché già ce l’ha. Importante sarà che la mia squadra ottenga qualcosa, che giochi per la felicità dei tifosi, dei giocatori e che si diverta.

Rossomando, TRS: un aggettivo per descriversi?
Solo una parola? se no possiamo darci anche una trentina di minuti (ridono tutti)…ambizioso.

Lengua, Centro Suono Sport: Europa, lei parla di qualificazione in Champions?
L’obiettivo è di gioco: più giochiamo bene, più vinciamo. Importante è tornare in Europa e se entriamo dalla porta principale, è ancora meglio.

Photo Credits | AsRoma.it

Condividi l'articolo:

71 commenti su “Conferenza stampa Rudi Garcia, “De Rossi giocatore di grande talento, voglio incontrarlo””

  1. È giusto che lui voglia incontrarlo e parlargli, magari mettendolo di fronte all’evidenza dei fatti per poi decidere per il bene della ROMA la migliore soluzione. Non si possono vendere i giocatori prima che l’allenatore esprima il suo parere, mi pare logico e corretto anche per accentuare l’importanza ei poteri che avrà Garcia, speriamo sia la volta buona!

    Rispondi
  2. che noia di giornalisti…duri in una conferenza stampo di calcio….leccaculi quando c’e’ la politica.
    Sempre le stesse domande,strano che Totti sia stato nominato solo una volta,sembra essere il nuovo cavallo di battaglia del cazzaro medio romanista!

    Rispondi
  3. Grande talento ma sò 3 anni e passa che ce stà a fà un favore a giocà, quindi sinceramente me ne frego del talento, da cederlo immediatamente.

    Rispondi
  4. insomma le solite domande di merda dei giornalisti romani… penso che abbia iniziato a capire il tipo di pressione che c’è a roma … buono a mantenere un profilo basso visti anche i disastri precedenti…buon lavoro, ad oggi sei una scommessa, puoi diventare un idolo e puoi anche aggiungerti alla lunga lista di bidoni che abbiamo preso in questi 2 anni …. dimostra chi sei, fatti amare che a roma si passa ala storia …solo se sei un fuoriclasse …vedremo.. buona fortuna

    Rispondi
  5. la cosa + importante e’ che quando parla di de rossi parla di un giocatore nazionale che puo’ dare ancora qualcosa se motivato e messo in una squadra con dei meccanismi …… quando parla di totti parla del simbolo …… se capisce questo capisce tutto : totti e’ da gestire , non possiamo ripartire di nuovo con totti che corre la meta’ degli altri ……. non e’ giusto

    Rispondi
  6. sveglio, ambizioso e determinato……
    inoltre la frase “non arriverà nessuno senza il mio assenso” segna un cambiamento importante rispetto agli ultimi 2 anni e fa capire che comanda lui e non la dirigenza sul mercato……
    forza rudi

    Rispondi
  7. Forzagiallorossi ha detto:

    Io una domanda sulla sua idea di difesa l’avrei fatta…cioè è il problema principe della Roma da due anni a questa parte.
    Mi preoccupa il fatto che non dia troppa importanza ad entrare in Europa dall’Europa League o dalla Champions…cioè per cancellare questi due anni mica ci accontentiamo di arrivare quinti e prendere i preliminari di Europa League! Bisogna mirare assolutamente al terzo posto, su questo argomento non si discute, deve essere l’obiettivo primario!
    1

    Ma a Giugno ci sta prudenza, ancora non conosce la squadra, non conosce i giocatori.

    Insomma, anche io direi che l’obiettivo è l’Europa.

    L’obiettivo è restare nella zona europea fino a Meggio restare fino all’ultima giornata in lizza per la Champions.
    Poi dipende anche come ci arrivi. Cioè, se giochi una stagione strepitosa e perdi la champions (magari come la fiorentina a cui è stata rubata) all’ultima giornata, la stagione è cattiva?
    Altra cosa è se ti assesti al quinto posto a 20 punti dalla champions.

    Cioè, c’è Europa league e Europa League.

    Dopo due anni di disastri, proclami di vittorie e champions sarebbero inadeguati, meglio restare col basso profilo. Un profilo giusto. Europa. Poi si vedrà quale e come arriverà.

    Rispondi
    • @Pessoa:
      mi spiace non sono d’accordo. pallotta dice che vogliamo divertirci, zanzi dice che abbiamo le capacità per fare una grande roma, mi fai gli abbonamenti con i lupi che hanno fame, e non puoi far capire che alla fine va bene pure un quinto posto, date le premesse l’obbiettivo deve essere minimo la champions.

      che poi magari ci arriviamo in europa league è un altro discorso… 😉

      Rispondi
      • @Gazzella: Un po’ forse mi sono spiegato male.

        Ma infatti l’obiettivo è stare lì per lottare per la Champions.

        Poi puoi però, per vari fattori, arrivare anche in EL. Magari giochi benissimo e la perdi all’ultima partita lottando come un leone. Ci sta.

        Insomma, “Europa” per dire che bisogna stare lì per lottarci, puoi però non hai l’assoluta certezza del terzo posto.

        Se già oggi dici la parola Champions, alla quinta giornata già ti ritrovi la stampa a rompe il cazzo.

      • @Pessoa:
        si ho capito e sono pure d’accordo che se ti scappa alla fine può succedere, però dare l’idea che ti potresti accontentare della coppa minore… mi dici che sei ambizioso e poi dici che dobbiamo arrivare in europa, meglio se in champions?? dai, si potevano esprimere meglio!

        comunque lasciamolo lavorare, sperando che i giocatori lo seguano! 😉

    • @Pessoa: Io sono d’accordo con te…contesto il modo con cui viene posto l’argomento. Cioè io vorrei maggiore determinazione su certi obiettivi…ci parlano da due anni di grandi obiettivi e ora vorrei maggiore determinazione su obiettivi come la Champions. Cioè se Garcia è venuto per vedere come vanno le cose può anche tornarsene a casa, se è venuto con l’obiettivo assoluto di vincere allora va bene. La AS Roma non è il Lille, dove se va male un anno fa niente ci riproviamo l’anno prossimo…dopo due anni di fallimenti il minimo quest’anno è arrivare in Champions!

      Rispondi
    • @Pessoa: se la facessimo noi la stagione della fiorentina, pioverebbero chitiche come sempre , sono convinto..immagina la caciara a prendere 4 gol da zeman, e tante altre imbarcate di cui noi staremmo ancora parlando..

      Rispondi
  8. In questa conferenza i giornalari hanno mandato un messaggio abbastanza chiaro a Rudi Garcia: non ci piaci, non sei una prima scelta, giudicheremo qualsiasi cosa farai e per questo dovrai sempre guardarti le spalle.
    Vergognosa, su tutte, la domanda del tizio di Radio Manà Manà, l’avrei preso a schiaffi in faccia fossi stato nell’allenatore!

    PS me so divertito a sentì parlà italiano il buon Italone Zanzi 😆 😆 !

    Rispondi
  9. …..speriamo riesca a dare un gioco alla squadra. Se i giocatori lo seguiranno, questo avverrà. Ci vorrà tempo, quindi pazienza da parte di tutti. Con il gioco alla lunga arrivano anche i risultati.

    …in bocca al lupo Mister, il tifoso è dalla tua parte e dalla parte dell’ AS ROMA!
    …Forza La Magica!

    Rispondi
  10. Io una domanda sulla sua idea di difesa l’avrei fatta…cioè è il problema principe della Roma da due anni a questa parte.

    Mi preoccupa il fatto che non dia troppa importanza ad entrare in Europa dall’Europa League o dalla Champions…cioè per cancellare questi due anni mica ci accontentiamo di arrivare quinti e prendere i preliminari di Europa League! Bisogna mirare assolutamente al terzo posto, su questo argomento non si discute, deve essere l’obiettivo primario!

    Rispondi
      • @lupogio: Si, ma da come è scritto (poi non so come è stato dal vivo) sembra quasi secondario…questo non va bene…

    • @Forzagiallorossi:
      esatto, è una delle cose dette che non condivido in pieno… avrebbe dovuto dire che puntiamo alla champions, sennò la pubblicità degli abbonamenti dietro diventa una barzelletta!

      Rispondi
      • @Gazzella: Ragazzi, veramente ha detto il contrario: l’importante è l’Europa, il campionato è lungo, vediamo che succede! Io la conferenza stampa l’ho seguita in diretta e posso dirvi che ha detto a chiare lettere che la Roma deve puntare all’Europa!

      • @gugly_89: Si, ma il punto è…non puntiamo all’Europa…PUNTIAMO ALLA CHAMPIONS…non può essere l’Europa League l’obiettivo della Roma…poi se le cose vanno male arrivi lì e lo accetti se abbiamo giocato bene, ma non può essere l’obiettivo

      • @Forzagiallorossi:
        esatto, è quello che dico io! magari l’europa league, sono anni che non facciamo niente, ma ad inizio campionato devi alzare un po l’asticella e dire che puntiamo alla champions, soprattutto dopo le frasi di pallotta e zanzi, dopo le pubblicità… 😉

      • @gugly_89:
        fermo l’ho seguita anche io! ha detto che dobbiamo per forza arrivare in europa, meglio se in champions.

        ora, questo sarebbe anche un passo in avanti, ma non mi puoi dire che ci possiamo accontentare anche se arriviamo quinti quando mi fai la pubblicità dei lupi che hanno fame. mi sono spiegato meglio?

      • @Gazzella: Scusa, ma Europa mica vuol dire per forza Europa League 😀 ? Secondo me se avesse detto “puntiamo alla Champions”, ci sarebbe comunque stato qualcuno che avrebbe detto: “ecco n’altro buffone, n’altra figura di mmerda c’aspetta!”. Rimanere sul vago in questo modo è stato giusto, a mio avviso 😉 !

      • @gugly_89:
        no, ma vuol dire anche europa league, e secondo me dopo questi due brutti anni e dopo le ultime dichiarazione della dirigenza puntare ufficialmente alla champions non è una bestemmia. sempre secondo me!

        comunque stiamo parlando di una cosa non importante, alla fine sono parole e a noi servono i fatti! 😉

  11. MANGIANTE………..sei una cacca ( prostituzione intellettuale ) aveva ragione moou…..aveva capito tutto anche se me stava sul cazzo.

    Rispondi
    • @lupogio:
      …CI SONO GIORNALISTI (????) TIFOSI ESCLUSIVAMENTE DI CERTI GIOCATORI…..

      conferenze stampa come quelle del milan o della ggiume….
      funzionano diversamente….tutti ZERBINI E A PECORA….

      Rispondi
      • @johnnywalker: guarda sò incazzato nero………mo capisco perchè la dirigenza non si mette in luce davanti alle TV ………..daje torto !!!!!!

  12. S’E’ PARLATO DI TRE GIOCATORI IN PARTICOLARE….giochiamo in 3+un portiere?? per questo arriviamo settimi….
    DI PUGNO DURO E ALLENAMENTI DOPPI ….come se fosse un problema e non un dovere allenarsi DURAMENTE sempre si abbia a cuore obiettivi comuni di squadra…
    DI AGGETTIVI….
    DI INTOCCABILI NEL GRUPPO….
    DI POCO TEMPO E DI SCOMMESSA E SESTA SCELTA DI RIPIEGO….

    un deserto

    MA LA ROMA DOV’E’???

    IN BOCCA AL LUPO MR GARCIA NE HA BISOGNO…
    OGGI HA CAPITO L’ANTIFONA…
    CHE LA SOCIETA’ LA DIRIGENZA L’AIUTINO E LE DIANO QUEL CHE NECESSITA PER LAVORARE BENE….COME NON AVVIENE DAI TEMPI DEL DURO LAVORO DI SPALLETTI….
    E SPERIAMO LA SQUADRA NASCA…
    IN BOCCA AL LUPO

    Rispondi
  13. Se è vero quello che dice Rudi è vero, De Rossi verrà silurato.

    Ha detto che lui vede quello che si da in campo, allora l’80% dei titolari saranno spolverati e mandati altrove…se così fosse…

    Rispondi
  14. Tutte domande inutili….nessuno un po de fantasia…j’hanno chiesto solo se ciaveva paura de veni qua, de De Rossi e che era una scelta di ripiego…nessuno che gli ha fatto una domanda su come aveva in mente di far giocare la squadra…

    Rispondi
    • @Pessoa:
      ….e poi quando leggi articoli come quelli di FRANCE FOOTBALL CAPISCI IL DIVARIO TRA PROFESSIONISTI SERI DELL’INFORMAZIONE E PROVOCATORI CON POCO CONTENUTO ….

      l’abisso dell’informazione

      pregiudizi e approssimazione

      Rispondi
  15. a pelle mi piace, anche se alla fine non ha detto molto (è appena arrivato…) e secondo me non tutto quello che ha detto è stato perfetto… comunque mettiamolo in condizione di lavorare, sia la società con il mercato, sia i giocatori con l’impegno sia l’ambiente col sostegno!

    Rispondi
  16. deprimente il livello di certe NON DOMANDE
    deprimente il livello di certe provocazioni

    le migliori domande vengono da testate o realta’ di un certo respiro….

    ottima quella sul portiere….importante

    niente di nuovo

    Rispondi
  17. un unuca cosa ………A ME PIACE…….sarà seguito con molta attenzione dall intera squadra………..DAJEEEEEEEEE GARCIAAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Rispondi
  18. Anche a ma piace , non e che devi piacermi per che ormai e cui ! Mi sembra simpatico , ha carisma , Write answer – in ogni domanda che li hanno chiesto . Mi e piacuto la risposta , non conta essere la prima scelta , conta essere cui , e d`inporsi . Come se voleva dire che io ci tengo a questa squadra , e un premio essere qui 😉 Avanti Rudi ~IO CREDO IN TE ~

    Rispondi
  19. Manà Manà: lei ha confermato di aver avuto contatti con la Roma già due anni fa. Non crede di essere una soluzione di ripiego? per gli altri allenatori la Roma avrebbe speso di più.

    questa domanda è vergognosa!

    Rispondi
    • @TheMirror: si perchè su DDR ??? ma li cazzi loro nò èèèèèèè. che cazzo centra DDR con la presentazione de GARCIA ? la domanda più sana è stata fatta da aljasira (o come se scrive )………..perchè ha scelto la ROMA ?

      Rispondi
      • @johnnywalker: allora hai capito tutto…………..sti spalatori demmerda , e pensa che la domanda l ha fatta mangiante , uno che stà quasi tutti i giorni a trigoria VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAA 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈 😈

      • @lupogio: meglio dai, prima capisce con che ambiente ha a che fare, prima capisce come comportarsi, penso che comunque si sia preparato a tutto questo infatti si è mosso benissimo in conferenza

  20. Quale allenatore appena arrivato manda un sms ai propri giocatori??? Quest’uomo mi piace molto… Se i giocatori non lo seguono stavolta li prendo a calci nel deretano 1 ad 1!!! Daje Mister!!! 😈

    Rispondi
  21. Ultima notiza – Un giornalista con la chitarra in mano , non lo hanno permesso di entrare nella salla conferenza . Si scopre che lui voleva chiedere al mister se poteva cantare il porropompero live 🙂 🙂 . Fonte www cazzate .com

    Rispondi
  22. continuo a dire che a me a pelle piace…spero di non sbagliarmi…mi ricorda tanto Spalletti sia tatticamente che come personalita

    Rispondi

Lascia un commento