Mercato, la Roma mette gli occhi su un austriaco

Secondo quanto riporta nuovocalciomercato.com, la Roma ha messo gli occhi su Valentino Lazaro, centrocampista classe 1996 del Red Bull Salisburgo. Osservatori Giallorossi sono andati a seguirlo da vicino, perché vorrebbero portarlo a Roma nonostante il rinnovo contrattuale fino al 2016 che il club di appartenenza è riuscita a fargli firmare. Per portarlo in Italia servirebbe un paio di milioni di euro, ma si parla di un vero e proprio talento, giovanissimo. Roma in vantaggio sul Milan, comunque interessato.

Photo Credits | Getty Images

Condividi l'articolo:

8 commenti su “Mercato, la Roma mette gli occhi su un austriaco”

  1. Be’ che dire, spero solo che se lo prendiamo de rossi lo faccia giocare per farlo crescere, se penso che lopez faceva la riserva di ciciretti spero che cambiamo anche de rossi come allenatore della primavera.

    Rispondi
    • @Gillu: Solo per le figurelle collezionate in questi due anni dalla squadra, i tifosi romanisti meriterebbero uno scudetto di consolazione.

      Rispondi
      • @Il Principe: principe scusa ma io non capisco. Ok qualche partita pessima persa anche malamente ma prima invece la Roma vinceva gli scudetti ogni anno?? O eravamo ogni anno in finale di Champion??? Neanche fossimo il real Madrid o il Milan o il Barcellona. Siamo sempre stati una rometta a parte per qualche anno dove abbiamo vinto un quinto di quello che potevamo vincere. La differenza è che per diventare grandi all’infuori degli sceicchi devi passare per forza per delle delusioni e perché no anche figuracce. L’unica differenza è che gli americani ci vogliono arrivare veramente in finale di Champion e vogliono vincerli veramente i campionati. Chi vivrà vedrà.

      • @Diggia: In quello che ho scritto gli americani non c’entrano nulla, ma la vostra capacità di comprensione è talmente limitata che dovete SEMPRE ricondurre il tutto ad un confronto “Americani” Vs. “Sensi” o “possibile gloria futura” Vs. “passato modesto”. Quello che voglio dire io invece è che è l’ora di finirla con questa continua colpevolizzazione del tifoso giallorosso. La Roma non ha vinto prima per colpa dei suoi tifosi? No. La Roma non vince ora per colpa dei suoi tifosi? No. Che cazzo hanno fatto di male questi ragazzi, se non mettere uno striscione che invita tutti a prendersi le proprie responsabilità e a dare tutto per questa finale? Non mi pare che abbiano ucciso qualcuno e mi sembra legittimo che dopo due anni di derby persi a qualcuno siano cominciate a girare le palle. Basta con questo tiro al bersaglio sul tifoso scontento, tifoso che paga il bilgietto e ha il diritto anche di dissentire. Ieri si è voluta far passare la frase di un tifoso sul “nuovo logo che è una merda” come attacco verbale e ingiurioso a Pallotta, quasi come un aggressione. Ma la vogliamo smettere? Gli americani sono stati accolti più che bene dal tifo giallorosso, tifo che è stato più che paziente in questi due anni. Precedenti proprietà sono state contestate con più livore ma nessuno stava (giustamente) a fare i piagnistei o a dire che “i tifosi romanisti non meritano nulla”. O dobbiamo forse compatire i dirigenti, gente pagata profumatamente per toppare quasi tutte le decisioni in due anni e che è stata “punita” continuando a scaldare col culo la poltrona vedendo salire il conto in banca? Oh, poverini…! I tifosi si permettono di fare qualche critica? Ma come osano? Che cattiveria! Se mi permettete sono più dalla parte di chi per comprarsi un abbonamento o per vedersi qualche partita deve fare dei sacrifici, spesso pagando per vedere spettacoli indecorosi, e poi si deve pur sentire dire che non merita nulla se giustamente ha un po’ di mal di pancia. Ma per favore! Cerchiamo di finirla una volta per tutte.

Lascia un commento