Il Lecce protesta e critica Mazzoleni


Il Lecce non ha digerito il rigore concesso alla Roma ma neanche l’atteggiamento che l’arbitro Mazzoleni ha tenuto nei confronti dei dirigenti del Lecce. «Il signor Mazzoleni si è messo a ridere quando i nostri dirigenti gli hanno chiesto lumi sulla concessione del calcio di rigore alla Roma. Io chiedo un atteggiamento più rispettoso nei confronti dei nostri dirigenti». L’accusa è del vicepresidente del Lecce Mario Moroni e viene lanciata nel corso della trasmissione Stadio Sprint, in onda sulla Rai. «Noi avevamo già chiesto che, per motivi di opportunità, l’arbitro Dondarini non venisse designato per le nostre partite, visto che è implicato in un processo nel quale ci siamo dichiarati parte civile – ha aggiunto Moroni -. Aspetto risposta da parte del presidente dell’Aia, perchè vedo molta arroganza nei confronti del Lecce». Il presidente dell’Aia, presente in studio, ha ribadito che «tutti gli arbitri in organico sono a disposizione di Collina e tutti sono pronti a dare il meglio di sè nelle partite che li vedranno impegnati». «Per quanto riguarda le accuse del vicepresidente del Lecce sull’atteggiamento di Mazzoleni – ha aggiunto Nicchi – prendo atto di un episodio che non ho avuto modo di appurare».


8 commenti su “Il Lecce protesta e critica Mazzoleni”

  1. il rigore c’era tutto………la sudditanza non esiste…in italia esiste la corruzione e la malafede(come più volte dimostrato)a confermare ciò voglio vedere proprio la partita di sabato………….

    Rispondi
  2. si infatti il rigore non c’era si puo dire chiaramente che l’arbitro non doveva concederlo….ma non si puo ocnsiderare un errore propriamente grossolano….ma non nascondiamoci dietro un dito bisogna sempre essere obiettivi e quindi in questo caso si puo dire di aver ricevuto un favore arbitrale

    Rispondi
  3. al di la dell’episodio del rigore di oggi, è innegabile che la sudditanza psicologica esiste nel calcio sempre a vantaggio della squadra più forte o che gioca in uno stadio caloroso,
    per questo motivo le squadre a strisce sono aiutate ed il campionato italiano perde di fascino

    Rispondi
  4. Se devo dire la verità il rigore secondo me c’è, o perlomeno è dubbio, ma il punto è diverso: gli errori sono umani e lo abbiamo sempre detto, ma lo scandalo è nel gol di Panucci non convalidato in Genoa – Roma all’andata o nel gol dato per regolare a Maicon contro il Siena… cioè non so se mi spiego: sono gli errori grossolani a far innervosire, e non un eventuale fuorigioco millimetricamente impercettibile o un rigore ingannevole… se c’era o no non lo so, ma chi IN DIRETTA si è accorto che, eventualmente, il contatto non c’è stato?
    Questo è il mio pensiero… gli arbitri italiani sono molto distratti e ce ne lamentiamo tutti, giustamente, ma impariamo a criticare con razionalità… l’essere umano non ha la supervista di Superman!

    Rispondi
  5. polemica che esula dall’episodio del rigore….comunque proteste legittime da parte del Lecce, anche se, se era rigore quello su Balotelli da parte di De Rossi, allora lo era anche quello di oggi….

    Rispondi

Lascia un commento