Antonello Venditti e quel regalo per i 60 da ricevere

Una cinquantina di amici per festeggiare il 60° compleanno di Antonello Venditti. Ieri, in un appartamento a pochi passi da piazza Farnese, il noto cantautore romano ha soffiato sulle candeline di una maxi-torta giallorossa con tanto di lupa. Venditti, nato a Roma l’8 marzo 1949, in compagnia di Luana, ha voluto accanto a se gli amici di sempre. Unico cantante presente al compleanno, un’altra bandiera della musica italiana, Claudio Baglioni. Alla festa erano presenti anche il leader della Cgil Guglielmo Epifani, l’ex segretario del Pd Walter Veltroni, l’ex leader di Rifondazione Fausto Bertinotti, il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo e il presidente dell’Anm, Luca Palamara. Tra i partecipanti, a tenere alti gli stendardi della Roma, Maria Sensi e il difensore giallorosso Christian Panucci. Ed è proprio la fede giallorossa di Venditti che ha spinto Veltroni a donare al cantautore un regalo davvero originale: Venditti ha ricevuto, incorniciate, le figurine dei calciatori della Roma del 1949, il suo anno di nascita. Intanto, Venditti ha ricevuto un altro regalo, ma dal mercato discografico, che gli ha riservato infatti il primo posto in classifica tra i dischi più venduti con l’album ‘Le Donnè, un doppio cd uscito il 13 febbraio e che ha già raggiunto oltre 100 mila copie vendute in poco più di tre settimane. Venditti il regalo più bello vuole riceverlo fra due giorni, quando la Roma affronterà l’Arsenal. Venditti e quella qualificazione per festeggiare in maniera degna i sessant’anni di un grande romanista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.