Milan, affare Beckham molto complicato

Roma, 23 feb. – «Beckham? Stiamo lavorando perchè resti per la prossima stagione e così potrebbe anche giocare i Mondiali». L’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, intervenendo a ‘La politica nel pallonè su Gr Parlamento, ha parlato così della trattativa per tenere in rossonero il centrocampista inglese: «Le offerte del Milan sono per il giocatore David Beckham, ma lì il giocatore è considerato testimonial della Lega statunitense e di tante altre questioni commerciali. I suoi legali stanno negoziando. Ripeto, però, per noi Beckham sarebbe una delle stelle, negli Usa è ‘la stellà, e questo è il problema. Lui è disponibile a rinunciare a moltissimi soldi che avrebbe negli Stati Uniti. Dipende dai contratti che ha con i Galaxy, però. Ci sono tre ipotesi: la peggiore per noi è che torni negli Stati Uniti il 9 marzo, poi ci sono quelle che rimanga fino al 30 giugno o che resti fino al 30 giugno 2010. È chiaro che io sarei per la terza ipotesi. Percentuali? Non ne do. I Los Angeles Galaxy avrebbero una grande perdita e quindi li capisco. In Europa però un calciatore è valutato come tale, e quindi non ci possono essere enormi differenze di valutazione fra i club».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.