Paura di morire per Schumi

Per ben sette volte campione del mondo di Formula 1 il tedesco Michael Schumacher, gli è stato permesso di tornare a casa, dopo essere stato ricoverato in ospedale per una caduta in moto sulla pista di Cartagena, vicino a Murcia, nel sud-est della Spagna. Pura e molta paura per l’ex pilota: «Oggi sono caduto nel corso di una prova a Cartagena e sono andato in ospedale come misura precauzionale», ha spiegato l’ex ferrarista sul sito web ufficiale www.michael-schumacher.de. Prosegue dicendo: «I test medici sono andati nel miglior modo possibile, così ho lasciato l’ospedale e sono tornato a casa», ha detto, senza fornire ulteriori dettagli sul suo stato di salute. Schumacher, 40 anni, era stato ricoverato nell’ospedale Virgen de Arrixaca, a Murcia, dopo una caduta a oltre 200 km/h. Da quando ha posto termine, nel 2006, alla propria carriera di pilota automobilistico, Schumi partecipa regolarmente ad alcune gare di motociclismo. L’asso tedesco, intenzionato a partecipare al campionato tedesco Superbike Idm, anche in Formula 1 era stato vittima di un incidente a Silverstone, in Inghilterra, nel 1999: la sua Ferrari andò a schiantarsi contro un muretto all’uscita di una curva, probabilemte per un problema ai freni. In quella circostanza, Schumi si ruppe ‘solò una gamba, per l’esattezza tibia e perone della gamba destra. «Ho creduto di morire», disse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.