Kakà saluta i tifosi dal balcone

Il tifoso rossonero Antonio Rossi, campione della canoa, vorrebbe «con tutto il cuore» che Kakà rimanesse al Milan. Avvicinato alla mostra sugli eventi sportivi memorabili organizzata dalla Gazzetta dello Sport a Milano, Rossi lancia una proposta sottoforma di battuta: «l’emiro compri tutta la società così Kakà resta con noi». Parlando seriamente, invece, l’olimpionico della canoa dice di comprendere anche le ragioni della società. «Capisco che comprare a 8 milioni e mezzo e rivendere a 100 è un affare e sarebbe stupido non farlo». «Certo, Kakà mi piace anche come persona – ha affermato Rossi -, è un calciatore che dà l’esempio. Mio figlio di sette anni ha lui come suo idolo». Kakà, a casa con la moglie, aspetta l’esito dell’ultimo incontro tra Bosco Leite, il padre, Adriano Galliani e Garry Cook, presidente esecutivo del City. Alla finestra. Anzi, dalla finestra di casa sua si è affacciato una volta per salutare i tanti tifosi che si sono raccolti davanti al palazzo per chiedergli a gran voce di rimanere. E lui si è battuto tre volte il petto con una mano, tenendo nell’altra la maglia del Milan. Tifosi in ansia, trattativa a oltranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.