Genoa-Roma 0-1 gol di Panucci

Gol di PanucciAncora Panucci che, dopo aver mandato l’Italia (e la Francia) agli Europei, ha rilanciato la Roma: suo il gol che ad un minuto dalla fine ha permesso ai giallorossi di superare un bel Genoa.

Sciopero del tifo nella gradinata nord di Marassi. Lo hanno scritto in un comunicato i novemila tifosi che l’affollano «Per esprimere il nostro disgusto – hanno scritto in un comunicato distribuito allo stadio – contro questo calcio sbranato dalle televisioni e dalla repressione». I genoani chiedono poi giustizia per Gabriele Sandri, il tifoso laziale ucciso due domeniche fa e contestano l’arresto di quattro ultras pergli scontri pre derby con i sampdoriani. Prima dell’inizio, fischi durante il minuto di raccoglimento per il militare italiano ucciso oggi a Kabul, sovrastati poi dagli applausi del pubblico.

Roma in campo con la formazione annunciata. Ci sono Doni e Juan, Ferrari sostituisce Mexes in difesa e Brighi gioca a centrocampo al posto di Perrotta. Per ora è una partita equilibirata e non ci sono state azioni pericolose. Al 22′ bella azione giallorossa conclusa da Tonetto con un tiro alto. In questo periodo la Roma è più aggressiva e costringe il Genoa in difesa. Subito dopo Borriello s’incunea nella difesa della Roma ma tira fuori e al 29′ ancora Borriello tira da vicino e Doni si salva con bravura: la prima vera palla gol della partita. Al 43′ prima ammonizione: se la prende, giustamente, il brailiano Danilo per un fallo su Mancini. Poi più niente fino al riposo.

La ripresa si apre con un tiro di Borriello che, sfuggito a Ferrari, tira in porta: Doni si fa sfuggire il pallone e De Rossi mette in calci d’angolo anticipando Paro vicinissimo alla porta. Subito dopo lo stesso Paro viene ammonito per un fallo su Vucinic.

Al 9′ sbaglia Rosetti quando Bega afferra Vucinic per la maglia e lo mette giù: era rigore per la Roma. Al 15′ bel cross di Tonetto e Vucinic arriva in ritardo d’un soffio, poi una conclusione fuori di Panucci da buona posizione. Gasperini sostituisce un deludente Sculli con Di Vaio.

Al 21′ Spalletti sostituisce Brighi con Giuly. Poco prima la Roma, in superiorità numerica, aveva gettato via una grande occasione per arrivare comodamente al tiro. Ma anche il Genoa vuole vincere e Paro mette i brividi alla Roma al 24′ con un tiro potentissimo che si stampa sul palo con Doni battuto. Al 26′ ammonito Ferrari per un fallo su Borriello. Il difensore, diffidato, salterà la partita contro l’Udinese. Altro cambio di Gasperini: fuori Danilo, dentro Coppola. Al 74′ la traversa dice no alla Roma: cross di Mancini, colpo di testa di Vucinic, Robinho fa una prodezza e tocca il pallone che sbatte sotto la traversa e torna in campo, De Rossi si avventa ma non riesce a mettere dentro. Al 37′ esce Mancini ed entra Esposito.

Al 44′ il gol della Roma: punizione di Pizarro, Panucci lasciato solo in area rossoblù mette dentro di testa. E’ il primo gol del difensore in campionato.

GENOA (3-4-3): Rubinho; Konko, Bovo, Bega; M.Rossi (45′ st Figueroa), Paro, Juric, Danilo (28′ st M. Coppola); Leon, Borriello, Sculli (16′ st Di Vaio).
A disposizione: Scarpi, Lucarelli, De Rosa, Fabiano.
All.: Gasperini

ROMA (4-2-3-1): Doni; Panucci, Ferrari, Juan, Cassetti; De Rossi, Brighi (21′ st Giuly); Mancini (37′ st Esposito), Pizarro (47′ st Barusso), Tonetto; Vucinic.
A disposizione: Curci, Cicinho, Antunes, Pit.
All.: Spalletti

ARBITRO: Rosetti di Torino
GUARDALINEE: Papi e Niccolai
QUARTO UOMO: Stefanini

MARCATORI: al 44′ st Panucci

NOTE: ammoniti al 44′ Danilo e al 43′ st Juric per gioco falloso, al 5′ st Paro, al 27′ st Ferrari e al 33′ st Bovo per scorrettezze, al 41′ Bega per fallo di mano.