Arbitri: Mazzoleni squalificato, paga il gestaccio a Lotito

Succede in Italia, che un arbitro, in abiti borghesi ma pur sempre un arbitro, stuzzicato da presunte polemiche di un Presidente di calcio, nella fatti specie Caudio Lotito, un gestaccio alquanto deprecabile. L’arbitro in questione, è Mazzoleni. La storia va in grado d’appello e la sentenza non è tardata ad arrivare, sei mesi di sospensione sono stati inflitti dalla commissione disciplinare della Federcalcio all’arbitro Mario Mazzoleni, dimissionario dalla sezione Aia di Bergamo, che era stato deferito dal procuratore federale per aver fatto «il gesto dell’ombrello» e offeso con la parola «bastardo» un altro tesserato – ovvero Claudio Lotito, presidente della Lazio – al termine di Atalanta-Lazio del 23 settembre 2007, finita 2-1 per i padroni di casa e alla quale era presente non in veste di direttore di gara. Belle cose, fatti della nostra cara Italia pallonara che riesce sempre di far parlare di sè, per fatti degni del miglior cabaret di periferia.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento