Milan, Ancelotti ritrova Kakà ma il centrocampo è a pezzi

Carlo Ancelotti non vede l’ora che questo 2008 finisca. Una buona notizia, senza dubbio, l’ha avuta, il recupero ormai probabilissimo di Kakà per domenica contro l’Udinese, ha restituito un sorriso al tecnico rossonero. Ma la preoccupazione del tecnico milanista è sul reparto di centrocampo, dilaniato da infortuni e squalifche, contringendo a fare delle scelte azzardate, visto che chi potrà scendere in campo non è nelle migliori condizioni. Ambrosini è squalificato, non si sono allenati neanche oggi Seedorf, Flamini e Pirlo: per quest’ultimo l’assenza è scontata visto che il problema alla coscia è lo stesso che lo ha tenuto fermo per due mesi e non è proprio il caso di rischiare una grave ricaduta. C’è ancora qualche speranza per gli altri due centrocampisti ma solo domani Ancelotti capirà se potrà contare su di loro o se dovrà mettere insieme un centrocampo assolutamente d’emergenza. Si è allenato e ha giocato anche la partitella finale Kakà, che quindi farà l’ultimo sforzo dell’anno prima di riposarsi e curare la tendinopatia inguinale che gli ha fatto saltare la sfida contro la Juventus. Ultima gara del 2008 con il patema per Carlo Ancelotti.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento