Luis Enrique nel post-partita di Fiorentina-Roma


Luis Enrique è stato intervistato da Sky nel post-partita di Fiorentina-Roma:

Come si sente? Forse momento più difficile della sua giovane carriera.

“Grazie per il giovane, comunque mi sento male come qualsiasi giocatore della Roma vista la situazione.”

Primi due gol presi a difesa schierata e attacco con pochissimo peso. È convinto della scelta di giocare senza centravanti e senza Totti?

“Il primo gol è un rigore e condiziona la partita. Fin lì avevamo fatto la partita, poi su calcio piazzato la seconda rete e in quel momento s’è fatta difficilissima. L’atteggiamento è stato giusto, i giocatori hanno fatto tutto il possibile, non ho critiche da fargli.”

Si sente in grado di gestire questo momento?

“Noi allenatori viviamo queste situazioni, quando le cose vanno male si instillano i dubbi e allora noi dobbiamo essere pronti a reagire e andare avanti. È ovvio che non è facile.”

Ha incrociato i dirigenti?

“Sempre ci parlo.”

Sente ancora fiducia da loro?

“Sì.”

Prima degli episodi condizionanti, lei sente questa Roma tonica e psicologicamente attrezzata?

“Psicologicamente sì, ho i visto i miei voler fare il proprio calcio. Ma credo che questa partita sia stata condizionata totalmente dall’episodio del fallo di Juan. Risultato disastroso, ma i giocatori hanno fatto ciò che dovevano.”

La Roma in dieci ha comunque giocato, ma come spesso capita prendete gol su palla ferma. Non sarebbe il caso di lavorarci sopra?

“E’ vero, ma penso che il gol di Gamberini è più merito suo che colpa di Heinze. Preferisco parlare sempre bene dei miei calciatori. Oggi dopo la sconfitta sarebbe più facile prendersela con loro, la responsabilità è sempre mia, sono io il colpevole.”

LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

Totti non poteva proprio entrare?

“Non è al 100%, ha avuto un infortunio e la settimana scorsa non s’è potuto allenare. Ho deciso che non poteva giocare titolare e dopo l’intervallo ho pensato che non sarebbe stato giusto farlo entrare con la squadra in dieci e sotto di due gol.”

Pensa che Francesco lo abbia compreso?

“Sono io il responsabile di chi gioca e chi no, dopo l’intervallo non mi sembrava logico farlo entrare.”


102 commenti su “Luis Enrique nel post-partita di Fiorentina-Roma”

  1. Il gioco, gli schemi, la struttura della squadra è destabilizzata.

    Chiunque la debba allenare deve cominciare da zero.
    Anche LE dovrebbe iniziare da zero.
    E da 14 partite che inzia da zero.
    Ma non è in grado di farlo.
    Non sarebbe la prima volta che si cambia allenatore in corsa.
    E spesso porta bene.
    Ad esempio l’anno scorso.
    Montella fece il miracolo di portare una squadra molto debole in Europa.
    Non è stato sostituito adeguatamente.
    Anche perchè la scelta di LE era la peggiore che si potesse fare.
    Lo stesso Montella ci è rimasto molto male.
    Essere sostituiti da uno straniero per giunta inesperto di serie maggiori non è bello.
    Il Karma forse ci ha puniti.
    Quanto alle possibili alternative, Ancelotti è sul mercato.
    Con la garanzia di un paio di acquisti a sua scelta a gennaio, lo si prenderebbe penso.
    Ma in ogni caso un’altro si troverebbe comunque.
    Magari anche Capello o Spalletti che sono i nomi di cui si parla e che comunque sono di grandissimo valore.

    Con LE le prossime due partite sono catastrofe assicurata, con un nuovo allenatore è possibile che ciò accada, ma non è sicuro.
    E comunque queste partite in più farebbero guadagnare tempo al nuovo allenatore per svolgere il suo progetto, con le vacanze di natale di grandissimo aiuto..
    Insomma ci sarebbe solo da guadagnare, e peggio non si potrebbe fare.

    Rispondi
    • non da zero…con lecce e novara aveva trovato equilibrio e squadra titolarre e finalmente il suo gioco..poi nn so perchè ha cambiato tutto…. si sta complicando la vita da solo…

      Rispondi
  2. Io penso che a Roma bisogna maturare nella mentalità. Prima di tutto coerenza aggettivo poco utilizzato nella capitale dove passi da essere un fenomeno ad essere un mediocre di settimana in settimana. Poi iniziare a farsi l’idea che se ancora la Roma debba essere Totti dipendente allora speriamo che qualche extraterrestre ne abbia fatto un clone 25enne e che presto ce lo recapiti perchè ormai ha 34 anni e, per quanto possa essere stato uno dei più forti giocatori al mondo, ormai non è più così e dobbiamo farcene una ragione. Che succede se Totti appende gli scarpini al chiodo? La Roma non esisterà più? Poi De Rossi che con il suo tira molla sul contratto non lascia certo tranquillo l’ambiente. E’ forte, oggi ha giocato bene ma negli ultimi tre anni no quindi vuoi rinnovare perchè sei innamorato di Roma e della Roma come Totti? Allora deciditi altrimenti via e ne prendiamo un’altro! Di sicuro vendere giocatori come Cichino, Cassetti, Perrotta, Barusso, Taddei, Juan, Simplicio.Poi che LE faccia degli errori per carità ma non penso che la colpa sia tutta la sua. Ci sono giocatori infortunati, giocatori che sono molli, giocatori giovani, giocatori che devono capire i meccanismi. Però mi domando : perchè a Roma abbiamo fatto scappare allenatori come Capello e Spalletti? Io aspetterei a mettere in discussione al primo anno allenatore e società. Lo considero un anno transitorio dove cercare di fare quadratura, fare un mercato a gennaio e ad agosto. Dal prossimo anno inizierò a criticare. Oggi no.

    Rispondi
      • E’ facile così…basta che qualche giocatore si mette contro ci rimette sempre l’allenatore. Ma se Jaun è in guardabile sul calcio di rigore difendendo con la tecnica dell’anticalcio l’errore è di LE? Se Bojan è praticamente tra i pochi a cercare l’uno contro uno per entrare in area la colpa è di LE? Se Heinz salta male (ci può stare) e Gamberini segna la colpa è di LE?

      • Giocano tutti fuori posizione.
        E comunque devi valutare tutte le partite.
        Quando un qualsiasi calciatore ha fatto due non di più due partite eccelse in una posizione, Luimbecille lo ha subito spostato o mandato in panchina o tribuna.
        De Rossi non può fare il difensore, Taddei non può fare il terzino sinistro, Perrotta dovrebbe chiudere con il calcio, Lamela non può fare la punta, Osvaldo non può fare il centrocampista. In Rosi o ci credi o non ci credi. In Angel lo stesso. Cassetti è mediocre ma se lo devi usare mettilo dove sa giocare. Se il tridente è al completo, Totti e Borriello puoi tenerli fuori, ma in caso contrario, magari per colpa tua, li devi usare.

    • 1) Se non hai un attacante di peso ed esperienza, in attacco, allora sembra assurdo non far entrare Totti nel secondo tempo.

      2) Se come terzini hai giocatori che appena arrivano alla 3/4 avversaria passano la palla indietro, Jose’ Angel (l’unico che arriva sul fondo) doveva mettterlo dall’inizio.

      3) Se prendi troppi gol da calcio piazzato e vedi De Rossi e Heinze che discutono sul posizionamento in campo, allora vuol dire che non hai le idee chiare per la difesa.

      4) Se la tua squadra perde la testa (vedi espulsioni a manetta), vuol dire che non riesci a dare serenita’ all’ambiente. Devo dire che approvo la sua fermezza nel trattamento dei giocatori.

      5) Se la squadra ti fa un possesso palla mostruoso, senza fare un tiro in porta, alloraq vuol dire che giocano al torello. Il che diventa non solo sterile, ma anche noioso. Sembrano le squadre dell’est degli anni 80-90, tanta corsa e palla a girare senza mai realmente impensierire l’avversario.

      Insomma, LE le sue colpe le ha eccome! La squadra va costruita con un telaio ben rodato, con 3-4 giocatori di esperienza che fanno brillare i tanti giovani innesti. Ora e’ come far giocare la primavera (o quasi) per cui anche se hai tanti talenti, li demoralizzi perche’ perdendo credono di non essere all’altezza.

      Rispondi
    • Nessuno dice che la Roma debba essere Totti dipendente. Parliamoci chiaro: con Totti in campo la Roma oggi avrebbe comunque perso. La difesa è insesistente, il centrocampo uguale. Con Totti oggi potevamo magari inventare qualcosa di più in attacco ma certo non avremmo risolto i problemi dietro. Ragazzi, tralasciando la fase offensiva (che pure langue), la fase difensiva della Roma è SCAN-DA-LO-SA.

      Rispondi
  3. Sono tifoso della Roma e per motivi di lavoro vivo a Firenze.
    Sono tornato ora dallo stadio e sono molto preoccupato. Ho visto una squadra che gioca in modo assurdo. Non è possibile nel calcio di oggi e soprattutto in Italia, giocare con due centrali che per tutta la partita si ritrovano a dover fronteggiare gli attaccanti avversari nell’uno contro uno. I terzini (li chiamo così per puro eufemismo) giocano, fissi, dieci/quindici metri oltre la linea di centrocampo andando in difficoltà su ogni ripartenza, in quanto regalano agli esterni di centrocampo della squadra avversaria circa otto metri.
    Non è possibile che Luis Enrique non si accorga che in Italia giocare con questa difesa è un suicidio. Ti può andare bene con il Novara o il Lecce, ma appena incontri una compagine con discreti attaccanti ti massacrano. Oggi la Fiorentina, pessima squadra, con solo un grande giocatore (Jovetic), nel primo tempo non ha fatto niente e si è trovata all’intervallo sul 2 a 0. Non riesco a capire neanche far entrale Josè Angel a centrocampo, riproporre Cicihno che ormai è un ex giocatore, continuare con Taddei sulla fascia (imbarazzante) e giocare a centrocampo con Perrotta, anche lui ormai già tramontato.
    Sono molto deluso e preoccupato. Se lo spagnolo vuole continuare a Roma deve rivedere alcune idee.
    Confido in Baldini e Sabatini.

    Rispondi
    • apollo t ho risposto sotto..cmq anche sacchi se al posto di baresi aveva juan..al posto di costacurta aveva heinze o burdisso…al posto di maldini angel..al posto di riiakard gago..al posto di gullit osvaldo o al posto di van basten totti nn è che faceva molta strada secondo me….

      Rispondi
  4. Ma vi rendete conto che in 14 partite abbiamo fatto solo 17 punti?? è gravissimo,abbiamo perso già 6 volte e la settima è solo questione di tempo,Luis Enrique DEVE assolutamente andare via,volente o nolente! lo devono cacciare se non si dimette come in una qualsiasi società calcistica che deve rinunciare ad un progetto per una crisi di risultato,ora o mai..se la società non prende una decione ora la stagione va a p*****e!

    Rispondi
  5. Ci voleva uno spagnolo per insegnare il calcio all’Italia.
    4 mondiali vinti e 2/3 rubati.
    La Roma di Falcao faceva quel gioco, ma lo faceva meglio.

    Rispondi
    • se liedholm aveva bojan al posto di pruzzo e gago al posto di falcao….juan al posto di wierkovood…mi sà che quel goco nn lo faceva… :mrgreen:

      Rispondi
      • Vuoi dire Osvaldo al posto di Pruzzo?
        Ma l’immenso Pruzzo un goal come quello di Osvaldo col lecce, non lo ha mai fatto.
        Fra Burdisso e wiekwood non ci vedo troppe differenze, e fra Falcao e Totti tu chi preferisci?

        Rispondimi se hai coraggio.

      • per pruzzo mi ricordo un roma juve 3 a 0…oppure anche un gol di testa..in finale di coppa campioni nnt male..ma forse tu sei troppo giovane….burdisso e lo ZAR per rispetto non mi pronuncio…tra totti che ha 35anni e falcao idem per rispetto del capitano……a parità di età li metto sullo stesso piano

      • x apollo
        Magari x età non ricordi…. ma non essere blasfemo… Pruzzo era Pruzzo(tre volte capocannoniere serie a) Gol come quello di Osvaldo col Lecce???? Un mitico gol in sforbiciata all’ultimo minuto con la Juve… Do you remember????

      • Pruzzo l’ho ammirato a fine carriera per un paio di anni.
        E devo essere sincero.
        Nonostante le tre classifiche capocannonieri, e nonstante mi facesse impazzire il sua carattere strafottente, ha sempre preferito Voeller, nonostante le differenze.
        Ma comunque Pruzzo era dotatissimo di testa, uno scatto breve impressionante (come Rossi) ed un gran fiuto nel goal. Osvaldo di testa è altrettanto bravo, ma di piedi mi sembra meglio, soprattuto nel controllo e nel dribling ed anche nella progressione, che Pruzzo non aveva affatto.

      • X Apollo : quanti anni hai? Mi sa che quei giocatori te li ricordi poco e male. Con Vierchowod accanto il Barone ha potuto mettere libero Di Bartolomei, magari avessimo potuto tenerlo.Su Falcao vale il commento di un suo compagno di squadra che disse che quando eri indifficoltà e non sapevi a chi dare palla ti bastava alzare la testa e trovavi sempre Falcao vicino. In quanto al gol di Osvaldo ( fatto col Lecce ) vatti a rivedere i filmati di uno Juventus Roma 2-2. Avoja Osvaldo prima che lo fa un gol così

      • Ma a quei tempi liedholm era davvero un rivoluzionario.
        C’era solo la JUve, e comunque era una squadra da finale di coppa dei campioni e rodata.
        Non non si chiede la luna, si chiede vincere almeno una su due, cioè 21 punti almeno.
        Siamo a 17 con uno schifo di gioco.
        E comunque io i goals di Lamela Bojan Osvaldo
        Gago Pjanic, me li ricordo.
        E’ roba di qualità.
        NOn gollonzi. Ho viste delle serpentine di Lamela che in giro non ho viste.
        Bojan e Angel che saltano l’uomo come birilli, Ho visto Osvaldo salatre nel cielo, Gago e de Rossi fare filtro come nessuno in seire A, Heinze gioca bene, Burdisso un leone, Rosi che corre come un pazzo.
        Magari sabaglia i cross, pero l’uomo lo salta.
        Pjanic che fa passaggi da ultimo uomo bellissimi.
        Le potenzialità ci sono.
        Ma nenanche uno della fiorentina è a questi livelli di tecnica, e si è perso 3 a 0.
        Certo il calcio non è una scianza però non è neanche stregoneria.
        Le individualità sono evidenti.
        Manca l’amalgama.

  6. te lo ridico luis dimettiti!!!!!per il tuo bene..e perchè cosi quelli che ti prendono in giro capiranno che i nostri cari giocatori sono un pochino sopravvalutati attualmente….sempre la solita storia..chi varca il GRA è fenomeno a prescindere…..juan?fenomeno!!è colpa di luis se uno che ha 34 anni e 20 di esperienza si fà ciulare da un 21 enne guardando per aria…dovrebbe insegnargli la fase difensiva..a 34 anni suonati al buon juan… calci in cul.o gliela insegnerei..difesa da serie B…

    Rispondi
    • Ma li mettete i piedi per terra? Lo sappiamo che la Roma ha molti giocatori ormai andati e che la rosa va ancora migliorata, e proprio per questo tanti di noi erano mooooolto scettici sull’allenatore fin da subito. Se vuoi applicare un gioco offensivo e tecnico ci volgiono i giocatori, ma se provi ad applicarlo anche senza i giocatori adatti la responsabilità è tua! L’allenatore deve fare la squadra e adattare il suo gioco alla rosa a disposizione. Continuare a percorrere ostinatamente la stessa strada è da stupidi. Inoltre, ricordiamoci che alcuni giocatori li ha scelti lui, il mercato si è fatto con il suo benestare. Pedine che potevano essere molto utili come Bertolacci e Crescenzi li ha mandati lui a giocare.

      Rispondi
  7. Tutto ciò che è successo è figlio della frustrazione…non è la squadra che è scarsa, o l’allenatore che è scarso. Semplicemente, c’è troppo nervosismo. I giocatori si sentono in debito e appena commettono un errore, si buttano giù. Gago, giocatore intelligentissimo, ha fatto una ******* gigantesca perchè già sapeva che avrebbe saltato la partita con la juve. Bojan ha fatto una cosa istintiva senza pensarci, sente la pressione addosso e si sà che è fragile, ma dovrebbe essere più forte psicologicamente. Le mie considerazioni sono queste: prima di tutto, LE sbaglia a cambiare sempre il centrocampo. Dovrebbe iniziare semper con gago, de rossi, pjanic, questa è la cosa che non so perchè non riesce a mettersi in testa. Poi, deve essere meno autoritario e più “autorevole”. Terzo, io sono un psicologo e mi chiedo: a che cavolo sempre il trainer mentale di LE?? La squadra soffre, soffre, soffre psicologicamente. Mi chiedo che ruolo abbia, cosa sta a fare la, perchè i giocatori non sono mai tranquilli! Non è solo una questione di ambiente, ma è la fragilità generale di tutti, dai veterani quali juan, heinze, stekelenburg, ai giovani (bojan, jose angel in primis).

    Rispondi
    • a prankolo juan nn è la prima che fà ed ha 34 anni quindi nn credo che ancora si faccia condizionare da chissà quali pressioni…idem cassetti..idem heinze..la difesa è tutta sopra i 30 e fanno caxxate a ripetizione…e sempre in superiorità e schierati quindi…mi fà ridere chi da la colpa al mister per i gol presi..si puo criticare per quelli che nn facciamo(ma anche qui a un certo punto finisce il gioco ed entra la classe amico mio)…

      Rispondi
      • I goals presi non giustificano i guals e il gioco che manca.
        Ci stà che con un rimpallo sfortunato, o un errore dell’arbitro prendi il goal.
        Capita una volta ogni due partite ma se giochi bene e magari vinci o pareggi non te ne accorgi nenanche troppo.
        Li vedi se fai pena.

      • ma xkè, secondo voi l’anno scorso la difesa era migliore? con loria?? Quest’anno abbiamo una difesa di tutto rispetto, burdisso, juan, heinze, kjaer sono tutti grandi difensori. Non è l’età il problema. Il problema è che abbiamo un burdisso leader infortunato, juan che non è scarso ma semplicemente non ha il ritmo, kjaer che è giovane ma troppa poca concentrazione e heinze che è un ottima riserva, ma non un titoalare. E’ tutta un questione di insicurezza, tutta la squadra si sente insicura (unita alla sfiga di tutti gli infortuni). In più enrique ci sta mettendo un po del suo con il suo continuo cambiare a centrocampo. Alla fine, i goal li stiamo prendendo su calci d’angolo, rigori, 4000000 goal di testa. Su azione non ci segnano quasi mai e questo significa che i difensori non sono scarsi, ma semplicemente stanno mancando di concetrazione e di sicurezza. E, secondo me, buona colpa è la comunicazione.

  8. La partita è stata condizionata dall’episodio del rigore ma la Roma nn ho creato occasioni da goal è questa la cosa preoccupante..è bello il gioco con la palla a terra ma se nn ci sono inserimenti senza palla è improducente e basta!!

    Rispondi
  9. Se capiamo che siamo all’inizio di un nuovo ciclo, di un nuovo progetto bene. Allora la pazienza dovrà essere tanta. Se no cambiamo allenatore, come quando ne abbiamo cambiati dieci o quasi e stavamo andando in serie B. Biosogna vere in fiducia in Louis, io non voglio un’altro Ranieri. ma ve la ricordate la Roma dell’anno scorso, solo lanci lunghi e noia mortale? Volete ritornare a quei tempi??. Adeso il compito è della società di rivoluzionare la difesa e prendere anche un altro forte centrocampista

    Rispondi
    • è stato detto a più riprese in varie sedi che ci sarebbe stato da soffrire.. qui sembra che tanta gente voglia scudetti e coppe subito!! per carità.. nessuno vieta di criticare.. ognuno esprime le proprie opinioni!! il fatto è che non tutti i programmi risultano subito efficaci!! talune volte gira tutto bene sin dal mattino.. altre volte bisogna attendere.. a me francamente sembra ancora prestino per cominciare a far i pazzi e accusare allenatore o società.. ripeto, vediamo a che punto siamo a fine campionato!!

      Rispondi
  10. io spero vivamente che luis enrique dia le dimissioni per far capire finalmente a qualcuno che questa squadra è composta per la maggior parte di pipp.e sopravvalutate..juan in primis che guarda per aria la palla facendosi fregare la posizione da uno che pesa 60 chili(jojo)..da un altro che si fà saltare sopra la testa senza fare una mossa….da un portiere che nn esce mai…da un attacco di pipp.e benemerite che nn tirano mai e nn saltano mai l uomo e nn aiutano mai con grinta in difesa..(totti da solo nn risolverebbe una ceppa)…questa squadra e il calcio italiano possono giocare solo a coprirsi prima e sfruttare le caxxate altrui..non abbiamo la tecnica e la mentalità di barca bayern real manchester per fare sempre la partita….

    Rispondi
  11. Capisco la rabbia, le critiche all’allenatore, che giustamente si merita per alcune scelte, pero’ queste caracasse della vecchia Roma, non vanno più bene.

    L’unica cosa che critico alla dirigenza é lo scarso sforzo nel rinnovo della difesa della squadra.

    Io non mi sento di esprimere giudizi severi, é un momento difficile, ma la squadra é quella che é: Cicinho, Perrotta, Juan… grazie per tutto quello che hanno fatto ma é arrivato il momento di cambiare e rinforzare la difesa, anzi c come base per il futuro.

    Rispondi
    • ti quoto..abbiamo troppe cariatidi dieytro..l unica colpa della società è stata quella di tenerle tutte per vedere se ce n era qualcuno buono..forse è un bene che stia andando cosi almeno si capisce chi merita e chi no..nn è l allenatore la vera causa

      Rispondi
  12. E con i giocatori in rosa potremmo pure vincerle certe partite ma giocando alla Ranieri…..
    Ma per il nuovo gioco Roma, diversi giocatori che abbiamo non sono all’altezza.
    E non mi parlate di Totti hé. Anche se ci avrebbe fatto vincere é giusto dare spazio ai giovani.
    L’unica critica che rivolgo é meglio dare spazio ai giovani come Viviani o Nego che far giocare ancora Cicinho, Cassetti o Perotta

    Rispondi
  13. Io sto perdendo la pazienza e la fiducia, ma finche’ non ci sara’ un allenatore decente libero sara’ meglio tenerlo. Poi, alla prima occasione penso sia meglio cambiare. A meno che non cominci a fare scelte normali (ormai dubito sia possibile)

    Rispondi
  14. un amico carissimo che ne capisce e fà professionismo nel calcio, ad inizio campionato mi ha detto : “…sappi una cosa, se stò luis enrique era veramente buono non lo mandavano in Italia….tanto meno a Roma”

    meditate gente, meditate. 😕

    Rispondi
    • Raffa.. e dove sarebbe dovuto andare mister enrique?? anche guardiola mi sembra che non vantasse esperienze importati prima di prendere il barca per mano.. e ora il barca è la squadra più forte del mondo!! ma giustamente l’italia non è la spagna e di certo non stiamo cercando di emulare il barca in tutto e per tutto!! .. purtroppo mister enrique deve fare i conti con la realtà italiana.. che è ammorbata da un giornalismo scellerato e da un tifo che più che tifo è il far polemica a ogni occasione!! io aspetterò la fine del campionato.. vedremo allora la nostra posizione di classifica e tireremo le somme!! 🙂

      Rispondi
      • testoni! stò insinunado che questo l’abbiamo pontificato noi, sperando portasse a Roma la novità e un gioco rivoluzione….

        invece anche d’avanti all’evidenza lo volete difendere, ma che gioco vedete?
        a parte imparare a giocare a passaggi che caxxo famo??
        dai, io non l’ho mai contestato, ma adesso dico che se ne deve andare via. meglio montella a stò punto.

    • Hai ragione amico, in difesa facciamo pena, ed in attacco giochiamo sì con 3 attaccanti ma sono FERMI, non dettano il passaggio in profondità nè tanto meno vanno al triangolo stretto con i centrocampisti….la vedo nera pure io.

      Rispondi
  15. Io spero, mi spiace perchè alcuni hanno dato molto alla roma, di vedere molti giocatori via dalla roma a gennaio. Taddei, perrotta, simplicio, cassetti, okaka, e barusso.

    E poi mettere i giocatori nei loro ruoli “nativi”.

    Rispondi
  16. Le critiche ci possono stare.
    Abbiamo perso 3 a 0.
    Ma é possibile mai che non riuscite mai a vedere gli aspetti positivi? O che fate critiche insensate.

    Il gioco c’é. La partita me la sono vista. Mancano due esterni, un centrale, e un attacante valido.
    Perdere ci puo’ pure stare. Non tutti i giocatori sono all’altezza del nuovo gioco. E kazzo, se proprio dovete prendervela con qualcuno pigliatevela con la Sensi che ci ha lasciato giocatore ultra 30enni che non rendono piu.

    Rispondi
    • Ma dove li vedi gli aspetti positivi??
      Sesta sconfitta in campionato, seconda consecutiva, giocatori fuori ruolo, squadra che subisce goal e non reagisce, non abbiamo gioco se non miliardi di passaggi inutili a centrocampo, la prossima è contro la Juve e ci mancano 3289808mila giocatori… DOVE SONO GLI ASPETTI POSITIVI??????????????????

      Rispondi
    • personalmente gli aspetti positivi io li vedo!! abbiamo praticamente dominato anche in inferiorità numerica.. a tratti mi sembra che li abbiamo schiacciati dietro per davvero!! cosa ha fatto la fiorentina?? tre gol uno per errore di un giuocatore ormai inutile, l’altro sulla solita distrazione su calcio d’angolo (e forse su questo mister enrique dovrebbe lavocarci!!)e il terzo perché il ragazzetto di vent’anni è andato d’istinto sulla palla con le mani!! ma giuocando così prima o poi arriveranno più gol e questi risultati contraddittori che scatenano polemiche a non finire si tramuteranno in belle vittorie..

      Rispondi
      • Ma tu lo sai che nel calcio si vince SEGNANDO e non DOMINANDO CON IL POSSESSO PALLA? no perchè funziona cosi,altrimenti saremmo stati già campiondi d’inverno! AD OGGI (PRESENTE) i fatti dicono che Luis Enrique non è in grado di gestire questa situazione, i vostri SE SE SE, SE SE SE, SE IN UN FUTURO…. li usate con la playstatio non con la REALTà!

      • e tu lo sai che il campionato non è ancora finito e che ci son ancora tante partite da disputare?? e se la squadra dovesse migliorare parecchio e fare una seconda parte di campionato alla grande?? poi non facciamo più le polemiche?? 😉

    • BRAVO se non perdevamo mexes a zero per colpa di Rosella, coi soldi compravamo un centrale in più, o uno più forte, non giocava juan e a quest’ora vincevamo o perlomeno non perdevamo così!

      Rispondi
  17. Carlo Zampa a Radio Ies

    “Autentica disfatta oggi. Io continuo ad essere convinto che Totti doveva giocare dall’inizio, poi magari lo cambiava in corso. Nel primo tempo ancora una volta tutta una serie di passaggi e poi crossavamo senza nessun attaccante d’area. E’ una situazione che dire d’emergenza è poco, lunedì contro la Juventus senza gli squalificati è dura. La gente la fiducia l’ha persa, ci sono stati cori contro Luis Enrique a fine partita. Purtroppo la situazione non fa vedere nulla di buono. Luis Enrique? Per risolvere bisognerebbe mandarlo via, ma dopo chi sarebbe disponibile? Ancelotti? Non lo so, i dirigenti dovranno un po’ sondare il terreno, la situazione sta sfuggendo di mano”.

    Rispondi
      • è una sua opinione, Che in parte condivido e in parte no, anche perchè ritengo che se oggi Luis Enrique ha fatto una cosa buona, quella sia preservare il capitano per gli impegni futuri, dato che la partita era persa in partenza.

  18. non esiste che una squadra non possa e non debba provare a tenere la partita in 10, fossimo pure stati in 11 avremmo fatto cmq lo stesso inutile gioco di 1000 passaggi inutili.
    la verità è che non esiste un vero modulo, e siamo piu’ che mai allo sbando.
    dimissioni, subito..

    Rispondi
    • Finalmente uno che la pensa come me. Ci sono squadre che in 10 addirittura rimontanto e vincono. Noi in 10 infatti abbiamo fatto lo stesso gioco che avremmo fatto in 11: POSSESSO PALLA E ZERO TIRI IN PORTA. Precisiamo anche che il secondo gol l’abbiamo preso da calcio d’angolo no da un contropiede della fiorentina per la quale è prevalsa l’inferiorità numerica.

      Rispondi
    • Dietro avrei preferito – con tutti i suoi limiti – cassetti, o al posto di cicinho o centrale.
      In mezzo al campo mi sembra ci siano stati troppi giocatori fotocopia, tutti a pestarsi i piedi e a non cercare la profondità.
      Quanti passaggi all’indietro…snervante.
      Mi chiedo: se c’è un modulo, questo non può variare quando si vede che non è efficace? Ok rischiare quando giochi in 10, ma almeno prova a cambiare qualcosa in corsa, altrimenti il rischio diventa certezza di prenderne altri…

      Rispondi
  19. ma smettetela di prendervela con mister enrique.. juan è la persona che và messa sul banco degli imputati!! prima del rigore si è fatto saltare come un pirla e poi ha influenzato tutta la partita con il suo erroraccio in area!! c’è ancora qualcuno che ha il coraggio di affermare che juan è un buon difensore utile alla causa?? a gennaio altro che terzini.. occorrono due difensori!! uno per rimpiazzar burdisso e l’altro per mandare a quel paese il ‘carissimo’ juan.. e se nel frattempo il nostro attacco dovesse diventare meno sterile.. tanto di guadagnato!!

    Rispondi
    • Si, ma chi mettevi al posto di juan? cassetti? o de rossi? La difesa (almeno centrale) era giusta. l’errore c’è stato e ha compromesso tutto. Ma non vedo quali altre scelte avrebbe potuto fare LE (se non convocare i difensori primavera).

      Rispondi
    • yatta, una cosa è l’errore di un giocatore,
      un’altra un intera squadra che da inizio campionato alla prima difficoltà sprofonda. Siamo onesti…questo non ha le idee chiare e siamo a natale, per l.e. servono ancora due tre stagioni in serie C poi magari tornare all’olimpico ad allenare una squadra come la ROMA.

      Rispondi
    • Quoto tutto! Purtroppo Luis paga la presenza di questi giocatori….

      Ha solo questi e questi può usare.

      Vi ricordo che molti elementi della Roma di oggi non dovrebbero esserci in questa squadra, ma ci sono perchè non si può cedere tutti e prendere una squadra nuova in una sessione di mercato!

      Rispondi
    • con questo tipo di gioco tutti i più forti difensori del mondo avrebbero delle grosse difficoltà. avete provato ad analizzare il primo gol della F. un innocuo cross dsa centrocampo, palla spizzata da gila che sorpassa juan ed è quindi costretto a difendere uno contro uno su jovetic che non è una pippa. nelle squadre che si ripsettano, la fase difensiva non può essere cosi sterile, senza pressing, senza uno scheramento adeguato!!! qui gli errori non sono dei giocatori ma del mister che non ha esperienza e non sa un bello fico secco del nostro campionato.
      p.s. vuoi tralasciare la fasde difensiva per avere più gente in grado di attaccare? mi puo stare bene, ma la Roma non tira mai in porta che senso ha allora tutto questo? non ti sai difendere, non sai attaccare, cosa ci staimo fa fare allora in campo, IL TORELLO è un altro gioco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Rispondi
  20. Non so se lo Sguscia si debba dimettere…ma per la miseria vedere ancora in campo titolari Perrotta e Cicinho…e non vedere Borriello nemmeno in panca..ma si può?

    Rispondi
  21. VI BASTA PER CAPIRE PERCHÈ TOTTI NON HA GIOCATO? LA SCELTA PER IL SECONDO TEMPO MI SEMBRA UN ATTO DI STIMA VERSO DI LUI. MA MOLTI NON CIA ARRIVANO, ARRIVANO SOLO A CRITICARE A PRECINDERE. AVETE VISTO LA ROSA A DISPOSIZIONE PER OGGI? DAI FATEMELA VOI LA SQUADRA

    Rispondi
      • Competenza di cosa? di uno che mette centrocampisti al posto di terzini? di uno che sostituisce un centrocampista con un terzino? di uno che lascia totti in panchina? rivoluziona il centrocampo ogni giorno? mette Lamela seconda punta e non trequartista come aveva fatto bene all’esordio? competenza di tenere Greco in campo contro l’Udinese? di avere perso tutte le sfide con le grandi? di aver vinto per pietà contro Palermo e il Lecce (battuto con goleada dal Napoli.)? Competenza nel non considerare un giocatore discreto come Borriello? Competenza di fare possesso palla e zero tiri in porta? di non imparare i giocatori a tirare un calcio d’angolo decente e di difendere? competenza nel continuare a prendere gol da calci piazzati? competenza…bella parola per chi se la merita veramente.

  22. Ma dimettiti tu cogl..tanto fdal cervello ti sei dimesso da un bel tempo. Ma chi chiameresti???? Oh, cero uno che fa giocare il capitano da solo davanti e tutti indietro…Ricrodatelo quando le cose gireranno bene. Ma hai visto che cazz.. di rigore e soprattuto di esopulsione ci hanno dato. ma vaff.. a te

    Rispondi
    • anche tu ti sei dimesso dal tuo cervello a quanto pare…ma che sei impazzito? capisco che non possa essere d’accordo ed è giusto, ma abbassa i toni.

      Rispondi
    • Il problema è che voi sostenitori incondizionati e cecati non potete permettervi di insultare chi ha idee differenti e nemmeno ve lo potete permettere attualmente. Voi parlate sempre al condizionale SE SE SE SE, ma OGGI OGGI OGGI i fatti parlano chiaro. Adesso potete solo sventolare la vostra bandierina con “Forza Luis” ma ad OGGI OGGI OGGI (PRESENTE) nessun risultato è a favore delle vostre teorie e dei vostri SE SE SE SE IN UN FUTURO!

      Rispondi
      • grande!!!! ottima risposta, però ci tengo a dire che qui non vince nessuno purtoppo! siamo una squadra mediocre! forse ci volevano cosi? noi non abbiamo tempo per aspettare che il tutto arriva, o meglio ormai quel tempo è finito!!!

    • D’accordo con te stefano. Dal mio nick, puoi immaginare dove mi trovo. A me il progetto piace e molto. Non possiamo pretendere che dopo neanche mezzo campionato la Roma volasse. Per quest’anno mi accontenterei di un posto tra le prime otto.
      Io mi auguro che a Luis sia dato il tempo di far vedere il suo calcio. Conoscendo la mentalita’ degli americani penso che sara’ difficile che lo esonerano. E poi dimmi chi potermo prendere al posto di Luis?

      Rispondi

Lascia un commento