Ottantaduenne prende il viagra, la moglie si ribella

Eccitato così, probabilmente, non lo vedeva da tempo. Lui, un 82enne palermitano, aveva assunto una pastiglia di Viagra per essere certo di un’ottima "performance" sotto le lenzuola. La moglie dell’uomo, tuttavia, non ha gradito. Anzi, preoccupata dai possibili effetti del farmaco sul marito, ha chiamato, non senza un po’ di imbarazzo, la polizia che è intervenuta di lì a poco. L’anziano, infuriato, ha dovuto rinunciare ai suoi focosi propositi.
La vicenda, ricostruita dal Giornale di Sicilia, è avvenuta a Palermo. Dopo aver assunto il Viagra, l’82enne ha tentato di avere un rapporto sessuale con la moglie: ma la donna, sua coetanea, non ha voluto cedere. Troppa l’eccitazione, considerato inoltre in fatto che in passato l’anziano aveva avuto problemi cardiaci. Intimorita da tanta insistenza, ha chiamato il 113 spiegando per sommi capi il "problema".
La centrale operativa della polizia ha smistato la segnalazione ad una volante che è arrivata dopo pochi minuti. L’anziano, su tute le furie, ha spiegato ai poliziotti che era una questione tra lui e la moglie. La donna ha cercato allora di spiegare di essere preoccupata per la salute del marito: "Ad 82 anni, e con tanti acciacchi, – ha detto – tanta passione potrebbe risultare letale". Poi a calmare l’uomo sono arrivati anche i suoi figli. Gli agenti hanno così constatato che l’allarme era ormai rientrato e sono andati via.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento