Spalletti dopo la vittoria per 0-1 contro il Frosinone


Spalletti in conferenza stampa dopo la gara amichevole vinta per 0-1 contro il Frosinone:

Una Roma in crescita?
”C’ è sempre la possibilità di migliorare, siamo sulla buona strada”.
Un po’ in ombra Vucinic?
“Il giudizio sui singoli è soggettivo. A me è piaciuto moltissimo. Mi sembra che si sia impegnato molto e abbia fatto bene. Per me è stato uno dei migliori nel primo tempo”.

Una buona gara comunque?

“Abbiamo fatto un discreto allenamento. Conoscevamo la forza del Frosinone, soprattutto quando gioca in casa. Tutti i ragazzi hanno fatto bene, Alvarez ha fatto un bel gol e merita un giudizio ancora più positivo”.

Alvarez può essere un giocatore importante per la Roma? Lo terrete?

“Questi discorsi si fanno privatamente a Trigoria”.

Rosi si è incontrato con il ds del Chiedo Sartori?

“Non lo so. Rosi è uno di quei giocatori a cui è giusto dare la possibilità di giocare più spesso. E’ un ragazzo giovane che deve fare esperienza per ambire a situazioni importanti come quelle della Roma. Dopo aver avuto un’introduzione positiva due anni fa, è giusto che vada a giocare con continuità per misurarsi con la completezza di un campionato”.

Le è piaciuto il Frosinone?

“E’ andato bene. Sapevamo che era una partita tosta. Cavasin sa trasmettere valori importanti ai suoi giocatori. E’ stata una partita vera, muscolare, con tanti contrasti”.

Test utile?

“Sì, soprattutto per la qualità e le caratteristiche del Frosinone. E’ stata una partita abbastanza piacevole. Quando le squadre sono aggressive e gli spazi sono ristretti, diventa difficile giocare bene”.

Consigli per Cavasin?

“Sono io che me li faccio dare da lui”

Roma antagonista dell’Inter?

“Amo i discorsi pratici e semplici. Bisogna impegnarsi quotidianamente. Per quanto riguarda gli scudetti, le graduatorie e le classifiche, saranno la dedizione, l’impegno giornaliero e il lavoro a dare i risultati. Molti parlano già della classifica finale, io non riesco a fare questo tipo di discorsi”.

Giuly vice-Perrotta?

“E’ un tre-quartista quando manca Perrotta. E’ un esterno quando posso schierare tutti. E’ un buon calciatore che ha l’esperienza che serve per competere in un campionato così difficile”

Impressionato dall’Inter di ieri sera?

“L’Inter è una grande squadra. Era una grande squadra lo scorso anno ed ora ha sistemato ancor di più la rosa. Ci ha portato via un giocatore importante come Chivu. Noi non siamo riusciti a trattenerlo. Sarà un avversario difficilissimo con cui confrontarci”.
Conti ha detto: “Possiamo giocarcela”
”Bruno Conti può dire quello che gli pare. Siamo pronti ad affrontare le varie situazioni. La parola scudetto piace a voi. Non posso promettere niente. Se lei e Bruno Conti potete farlo, fatelo pure. Poi però darete le giustificazioni per le cose che promettete”

La trattativa per Cicinho?

“Parlo solo dei giocatori che ho a disposizione, mi sembra che Cicinho non faccia parte dei giocatori attuali della Roma”.