Seguiremo le tue orme


Che dire di questo popolo giallorosso. E’ stato uno spettacolo anche nella sofferenza. Chissà cosa avrà pensato il nostro PRESIDENTE di fronte all’urlo giallorosso che lo ha accolto all’arrivo al Verano. Chissà se il sapore che avrà assaporato sia stato lo stesso ad ogni ingresso nel suo Olimpico. Abbiamo cantanto tutti in coro "Un Presidente, C’è solo un Presidente.." e il calore ci ha uniti ancora di più. Il caldo che faceva fuori la Basilica non ha trovato molto seguito. Nonni, nonne, ragazzi, fanciulli, neonati, tutti li per lui, per il PRESIDENTE. Non ho parole per descrivere cosa possa aver rappresentato in me quest’uomo. So solo che la fede per questa maglia, per questa città, per questi colori, mi hanno portato a dargli un ultimo saluto qui per strada e so anche che quello che di buono hai fatto per tutto il mondo giallorosso, noi tutti insieme, con la stessa fede, faremo altrettanto dopo di te. GRAZIE PRESIDENTE PER QUESTA ROMA E QUESTO AMORE PER LEI, ORA CANTEREMO PIU’ FORTE ANCHE PER TE: FORZA ROMA!


38 commenti su “Seguiremo le tue orme”

  1. grazie presidente per tutto quello che hai fatto per roma per la romae nn solo nn ti dimenticheremo mai….e adesso vinciamo per lui

    Rispondi
  2. x bingo bongo
    io sono di catanzaro e mi sento nordafricano e’ cosi’ che mi hanno fatto sentire i padani …anche se poi il nome italia viene dalla mia terra! solo roma e basta!

    Rispondi
  3. Ragazzi purtroppo questa è la vita a malincuore il nostro presidente s ne andato ma ci seguira….festeggira e soffrira cn noi spero xo che sara capace sl di festeggiare………….spero che la societa si rinforzi ancor di + x farci vincere ediventare ancora + forte gia domanica proviamo a regalare il trofeo al nostro presidente…………..Grazie
    Amor

    Rispondi
  4. adesso, per quanto difficile, mettiamo alle spalle alla tristezza e rituffiamoci nel calcio…. la supercoppa si avvicina……………………

    Rispondi
  5. prima di vincere… come da sempre, porteremo avanti l’onore, la dignita’, la giustizia, l’amore che un solo popolo possiede e che ci distingue! solo tu presidente hai saputo trasmettere al mondo intero cosa significa essre tifoso della roma e neanche il tricolore riesce ad emozionare come la bandiera della roma!

    Rispondi
  6. ragazzi è venuto a mancare IL PRESIDENTE, i nostri pensieri devono essere solo suoi, “quella gente” meritava solo l’indifferenza perchè non sono nulla!!!bottigliette, petardi o piccolo rumoreggiare…non era ne,il momento ne il posto!!!!
    Il mio pensiero è per te GRANDE PRESIDENTE, Roma è grande grazie a te!!!!!

    Rispondi
  7. e ovvio che non li voleva al funerale erano dei bastardi che l’hanno spesso e volentieri tradito e offeso,galliani non si meritava le bottiglie a dosso ma dei potenti petardi

    Rispondi
  8. e cmq il presidente quelle persone non le avrebbe volute al proprio funerale…..con questo non voglio giustificare gli scellerati…….

    Rispondi
  9. si si le bottigliette è davvero troppo…..speravo solo in un piccolo rumoreggiare……..cmq questa gente(chi ha tirato bottigliette),quando a sensi non facevano fare il mercato,oppure quando lo volevano fregare con i diritti televisivi,oppure quando moratti voltava le spalle mettevano gli striscioni contro il presidente allo stadio…………

    Rispondi
  10. Mario, perfettamente d’accordo con te.
    Oggi volevo solo ringraziare il Presidente.
    Che ora possa riposare in pace davvero.

    Rispondi
  11. Ragazzi, io stavo davanti a Galliani quando è passato e gli hanno detto di tutto e tirato di tutto. Quell’uomo è venuto al funerale del PRESIDENTE e non dovevamo permetterci di aggredirlo cosi. Siamo passati tutti, per alcuni cojoni, una massa di imbecilli e senza rispetto per il funerale di SENSI.
    Non ci sono commenti da fare!!

    Rispondi
  12. infatti non ho chiesto rispetto per loro ho chiesto rispetto per SENSI. Ma cazzo sei tu per giudicare le persone in sua vece e al suo funerale?
    Io parlo quando mi pare, e non sarai certo tu a zittirmi.

    Rispondi
  13. Vergogna, vergogna, profonda vergogna.
    Sapete tutti a cosa mi riferisco, il gesto nei confronti di Moratti e Galliani.
    C’è gente che non ha una benché minima idea dell’educazione, del rispetto, soprattutto di quel rispetto dovuto ad una meravigliosa persona che viene a mancare. Almeno davanti alla morte ci si dovrebbe fermare, pensare solo a quella persona che non c’è più, pregare se si vuole, piangere o ricordarlo.
    Invece no: come in una domenica qualsiasi, le stesse teste calde, gli stessi IDIOTI, trasformano l’estremo saluto in una sceneggiata, in scaramucce da bar, schermaglie da asilo.
    A chi credono di aver omaggiato queste persone? A chi credono di aver dato dignità queste persone? A Franco?
    Alla famiglia? Alla Roma?
    Davvero non so cosa dire: MISCHIARE UNA BECERA QUESTIONE CALCISTICA CON IL RISPETTO DAVANTI ALLA MORTE.
    Concludo solo col dire ancora una volta Grazie a Te Franco, si che sei stata una persona meravigliosa.

    Rispondi
  14. Addio presidente, sei stato grande, grande come la squadra che hai creato, grande come la tua città, grande perchè ci hai regalato soddisfazioni che qui, a Roma, valgono 100 volte di più di qualsiasi altro posto al mondo…grazie…

    Rispondi
  15. Bellissima Remo, davvero bella!!!!!!!!!!! Commovente… il Presidente vivrà per sempre in ogni gol della Roma, in ogni gesto di fair-play nel mondo del calcio e in ogni persona onesta come lo era lui…

    Rispondi
  16. Al romanista più de tutti i romanisti….
    …quelli veri.
    Notte d’agosto,
    c’è n’aria tristerella
    in cielo, bbuio e tosto,
    è volata ‘na stella.
    La vedi e poi te pensi:
    chi sarà mai er morente?
    Oddio, è Franco Sensi
    er nostro presidente.
    Lo sò, me l’aspettavo
    che da ‘n momento all’artro,
    c’avressi abbandonato.
    Me sà che te sei avviato
    co’ in su la bocca ‘n soriso,
    verso quell’artro stadio,
    l’olimpico “paradiso”.
    Là nun so’ permesse
    le droghe e certe “beghe”
    lì c’entra solamente,
    solo la ggente per bene.
    Caro mio Presidente,
    ti ringrazio ancora
    d’ave’ fatto vincente,
    quer sogno che se chiama ROMA

    Rispondi
  17. Al romanista più de tutti i romanisti….
    …quelli veri.

    Notte d’agosto,
    c’è n’aria tristerella
    in cielo, bbuio e tosto,
    è volata ‘na stella.

    La vedi e poi te pensi:
    chi sarà mai er morente?
    Oddio, è Franco Sensi
    er nostro presidente.

    Lo sò, me l’aspettavo
    che da ‘n momento all’artro,
    c’avressi abbandonato.

    Me sà che te sei avviato
    co’ in su la bocca ‘n soriso,
    verso quell’artro stadio,
    l’olimpico “paradiso”.

    Là nun so’ permesse
    le droghe e certe “beghe”
    lì c’entra solamente,
    solo la ggente per bene.

    Caro mio Presidente,
    ti ringrazio ancora
    d’ave’ fatto vincente,
    quer sogno che se chiama ROMA

    da: http://www.romamor.net/

    Rispondi
  18. grazie presidè di quello che hai fatto per la nostra ROMA portandola a livelli eccezzionali non ti dimenticheremo mai…………anche per il tuostile unico di affrontare polemiche sei grande ti vogliamo tutti bene

    Rispondi
  19. Presidè, quando tu hai preso per mano la società all’inizio avevo appena 3 anni, ma io ti ringrazio per avermi fatto vivere la giornata dello scudetto insieme a te, il giorno più bello della mia vita me lo hai fatto vivere tu.
    GRAZIE PRESIDE’!

    Rispondi
  20. effettivamente a me sembra significativo che anche Baptista sia stato tra coloro che hanno portato il feretro: un bel gesto di condivisione e umiltà da parte di chi è arrivato da appena pochi giorni…penso che diventerà come Mexes: con Roma e la Roma nel cuore

    Rispondi
  21. be io faccio 14 anni fra 6 gg..per cui non ho potuto più di tanto sentire e vedere in azione il presidente ma da quello che ho sentito deve essere stato un presidente fenomenale..
    FORZA ROMA

    Rispondi
  22. Grande Julio Baptista , questo è lo spirito che piace a me , l’ultimo arrivato prende la bara del presidente e se la carica sulle spalle come se lo conoscesse da una vita solo gente così alla Roma.

    Adesso però trasformiamo questa brutta esperienza in cattiveria agonistica , andiamo su a Milano e spaccamo tutto.

    Forza Roma

    Rispondi
  23. muore chi viene dimenticato, per questo tu vivrai in eterno presidente, la tua presenza smumera’ nello sventolio dei vessilli giallorossi, la tua voce sara’ in ogni coro che lo stadio dedichera’ a questa meravigliosa squadra , le tue gioie saranno le nostre quando ci uniremo tutti in un abbraccio infinito per festeggiare la vittoria della roma.
    grazie presidente, ognuno di noi ti deve qualcosa per i sorrisi che ci hai regalato costruendo una roma grande. grazie di cuore.
    ti vogliamo bene.roma ti amo.

    Rispondi
  24. a presidè grazie davvero di cuore per quello che hai fatto x la roma non ti dimenticherò mai…te ne sei andato con la tua solita eleganza e semplicità spero che dà lassù ci continuerai a guidare x fare di questa roma una squadra a tua immagine e somiglianza .Addio mio presidente e forza roma ti amo

    Rispondi
  25. SI DOBBIAMO REGALARCI AL NOSTRO PRESIDENTE LA SUPERCOPPA è SCOMETTO TUTTO KE LUI DA LA SU TIFERA COME UN PAZZO FORZA ROMA FACCIAMOLO X IL NOSTRO PRESIDENTE FRANCO SENSI KE è IL MIGLIORE DI TUTTI ANCORA PRE SE è MORTO FORZA ROMA

    Rispondi
  26. Presidè pura n’coro nostro o dice il passato non si dimentica…tu del nostro passato ne hai fatto diventare nfuturo e sta squadra e sti tifosi so tti pe te…te volemo bene PRESIDE’..

    Rispondi
  27. onore e gloria a Te Presidente…. io c’ho sl 14 anni… nn to potuto assaporare del ttt…qll ke hai ftt nn lo scorderemo mai!!! e ora ttt… tifosi e calciatori… VINCEMO STA SUPERCOPPA E STO SCUDETTO!!!

    E ricorda Presidè… FORZA ROMA!!!

    Rispondi

Lascia un commento