Roma-Bologna, conferenza Ranieri: “Questa squadra ha le palle”

Claudio Ranieri ha preso la parola e non l’ha ridata più. Un Ranieri evidentemente infastidito dalle voci messe in circolazione da alcuni giornalisti ha parlato con toni piuttosti alterati. Il mister Testaccino ha voluto mettere in chiaro delle cose, ha voluto far capire a tutti che lui c’è. Si è preso le sue responsabilità ed ha difeso la squadra:
Questa volta inizio io e concludo io, visto che ho sentito tante cose e vorrei dire la mia realtà, parlando ai tifosi perchè così sono chiaro e diretto, voi sapete che sono sempre stato leale in tutto e per tutto. Ci sono cose che non vanno bene, i risultati, non stiamo giocando bene, non è una scusante. Siamo andati a Monaco e non abbiamo fatto la partita che volevamo fare, volevamo fare molto di più. non è questione di giocare in difesa o giocare in attacco, volevamo giocare per vincere, quello che abbiamo sempe fatto ma non ci siamo riusciti. Siamo andati a Cagliari e abbiamo perso. Le responsabiltià sono dell’allenatore, non mi tiro indietro, non mi sono mai tirato indietro nella mia carriera, figuriamoci se mi tiro indietro a Roma, a casa mia, da tifoso. Sotto questo punto di vista non ci piove. Totti: ho letto che era contro di me, cose più assurde non potevano essere state scritte. Già l’ho detto l’anno scorso questo è uno spogliatoio di persone sane, di giocatori sani che vogliono fare del proprio meglio. Ci sono delle volte in cui ci si riesce, altre volte no ci si riesce. Ho un rapporto leale e sincero con tutti i giocatori, figuriamoci con il mio capitano. Figuriamoci con chi è una vita che sta qua, ha subito mille infortuni per la sua squadra. Io che sono romano e romanista non lo capisco? Posso sbagliare, alcune volte a farlo giocare, alcune volte a non farlo giocare, alcune volte a levarlo, alcune volte a farlo restare in campo più del dovuto. Tutto quello che faccio lo faccio per la Roma, parlare dopo è facile. Già l’anno scorso in molti criticavano, ne avete detto di peste e di corna. Quest’anno abbiamo iniziato male per una serie di fattori ma non voglio alibi. La squadra ha le palle e lo dimostrerà. Andatevi a vedere con quali moduli ho vinto della mia carriera. Mi dite non gioca Simplicio? Questo è il bar dello sport. Simplicio è stato preso a parametro zero e aveva una lesione pregressa, l’ha recuperata. Inizia il campionato, a parità di condizione con De Rossi e Pizarro chi giocherà? E’ un ottimo giocatore, arriverà il suo tempo. Non sono alibi, questa è la realtà. Bologna? Gara difficile, ma ho trent’anni di esperienza e ne ho passati di momenti difficili. I giocatori sanno soffrire, l’hanno dimostrato lo scorso anno. I tifosi saranno con noi, come ce l’abbiamo fatto l’anno scorso, ce la faremo anche quest’anno“.

Condividi l'articolo:

19 commenti su “Roma-Bologna, conferenza Ranieri: “Questa squadra ha le palle””

  1. Perlomeno ora non ha più alibi, o vince, o vince.
    Che sia la volta buona?
    Comunque fidatevi. i giornali gonfiano tutto, altrimenti che venderebbero?!
    Io un pensiero a Leo o Maradona lo farei…
    E pure a Mazzone se fosse il caso di perdere le prossime 2 partite.
    Ma se tornano in gran spolvero Vucinic, Adriano, Danielino e Riise e gira Boriello…la Roma ha qualità da vendere.
    Ripeto, giochiamo a 3 centrali, non a 3 punte. Mexes imposta, Juan libero e Burdisso Cagnaccio. E non passa nessuno!!

    Rispondi
  2. FORZA ROMAAAAAAAAAAAA….dai mister siamo tutti con te…forza ragazi….è inutile paralre a vanvera…a chi piace questo a chi piace quello…pro solo una cosa contaa che domani pomeriggio tutti saremo di fronte al teleschermo a tifare i nostri colori e a sperare di vedere qualche magia…ad emozionarci e a vincere….o ce qualcuno che spera che laroma perda per far valere le sue ragioni???

    Rispondi
  3. Ma il mister non aveva detto “Parliamo di meno e dimostriamo di più!”???
    Allora basta con le chiacchiere, VOGLIAMO VEDERE CHE LE PALLE CE L’AVETE DAVVERO, NON A PAROLE!

    Rispondi
  4. He detto chiaramente che ci sono i titolari e gli altri.
    Poi mettere cosi Simplicio in mezzo a tutto questo non mi sembra un grande cosa.
    Ha detto che è un buon giocatore di rosa, arrivato da svincolato.
    Ma scusa, è cosi che parli dai tuoi giocatori in pubblico.
    Una volta se la prende con Mexes che non gioca, oggi fa esempio con Simplicio, che pure lui non gioca.
    Ma scusa quando DDR, Perrotta e Burdisso stanno faccendo schifo, perche non ne parla ?
    Perche son titolari ?
    L’ho gia detto qui : ha creato una spaccatura in rosa. Visto come parla di chi non gioca risparmiando chi gioca male…
    Non c’è da meravigliarsi che tanti in rosa non lo vogliano seguire.
    In quanto ai giornalisti romani, sono veramente di scarsa categoria. No so se c’è di peggio di cacapano, boldrini e cecchini.

    Rispondi
    • però se scrivi queste cose è proprio perchè segui i nomi che hai appena fatto…perchè voi mi dovete spiegare come fate a dire che in molti nn lo seguono più,dopo 4 partite…mah…

      Rispondi
      • Ti sembra che gente come Doni,Baptista, Cicinho, Antunes, Simplicio, lo seguono ?
        Non ti sembra che gente come Cerci, Guberti, Andreolli hanno fatto di tutto perche non lo volevano seguire ?
        Non ti sembra che se Mexes non rinnova, c’entri pur l’allenatore ?
        Ti sembra che Vucinic abbia voglia di seguirlo ?
        Pure Totti si è fatto sentire o no ?
        Certo che DDR, Perrotta, Taddei, Burdisso lo seguono. Qualsiasi cosa succeda, hanno il posto assicurato.

      • ahahahah ma dai siamo seri,hai fatto dei nomi che nn hanno senso!!di doni cicinho e baptista ce ne sono anche in altre squadre,ma di che parliamo..dei tre ceduti nn me ne può fregare di meno,dato che a mio avviso erano tre belle seghe..per quanto riguarda vucinic che nn lo segue,lo dici tu,e mexes che nn rinnova per colpa di ranieri,lo dici sempre tu,sono le stesse cose che scrivono quei quattro straccioni che hai citato prima,quindi qualcosa nn torna!!
        il discorso è che se vogliamo criticare ranieri per lo schema usato in coppa ok,l’ho fatto anch’io,ma lasciamo stare tutte ste cazzate,di cui nn avete controprova,quello è il punto!!

      • Non c’è piu ciecco che chi non vuole vedere.
        In ogni rosa, ci sono 1 o 2 giocatori un po fuori.
        Ma questo allenatore non sa cosa significa la parola psicologia.
        Non sa gestire un gruppo.
        Era successo la stessa cosa a Torino.
        Non ti dicono che tutti devono giocare ma c’è un modo per parlare con (e di) i giocatori.
        Che sia un fatto che ti da fastidio, non lo capisco.
        E sotto gli occhi di tutti.
        L’ha detto pure lui oggi : i titolari e gli altri.
        Sempre mette in ballo davanti alla stampa quelli che non giocano. Ma Simplicio cos’ha fatto ? Non si sa.
        Poi Totti manda l’allenatore a lavorare e quest’ultimo si **** sotto e parla di chi non gioca e non parla.
        Non mi sembra da grande uomo.
        Poi la stario che lui è tifoso della Roma, che è romanista… Ma dai, lasciam perdere.
        Ha giocato 6 partite con questa maglia.

      • secondo me è facile: l’anno scorso al suo debutto dopo 4-5 partite abbiamo fatto ca…re poi non so se per volontà dei giocatori o per fare il buono ranieri si passa al vecchio modulo ed ecco la magia più di 20 risul utili consec, poi arriva la partita con la samp e qui mi fermo….. consiglio a tutti di rivederla, adesso è ritornato con i suoi moduli di gioco ed eccoci di nuovo quà. io onestamente se fossi un giocatore della roma,romano e romanista mi incazzerei con il mister della roma,romano e romanista. penso che sia questo il motivo anche perchè non li vedo più divertiti quando vincono, prima ad ogni gol in campo facevano un after che emozioni anche la torre in campo dopo il gol al chelsea ragà basta se no…..

      • scusa ma nn li vedi gioire ai gol…grazie nn abbiamo quasi mai segnato!!
        io infatti continuo a dire che tatticamente può essere messo in discussione questo allenatore,ci mancherebbe,ma inventare una situazione all’interno dello spogliatoio,che nessuno ci può confermare o smentire la trovo una cosa folle!

  5. Io la penso diversamente: i giornalisti hanno diritto di critica per professione, i tifosi hanno diritto di critica per passione. Non puoi andare in conferenza stampa attaccando per non essere attaccato, rifiutando di rispondere alle domande che tutti aspettavano di fare. Troppo facile prima di Roma Bologna, una partita comoda in questo momento. Il mister devde vincerne prima 4 di seguito tra campionato e coppa e solo dopo può andare in sala stampa a rivendicare la propria dignità e quella dei propri giocatori. La squadra ha le palle? prima lo si dimostri, ma non in casa con il bologna ma con un filotto degno del nome che portiamo, poi ne riparliamo. Mister pensa che la sua panchina sia a rischio? Questa sarebbe stata la prima domanda. Mi sarebbe piaciuto ascoltare la risposta.

    Rispondi
    • ma guarda,ovviamente nn è per roma bologna che è stata fatta questa conferenza,la cosa va vista a 360 gradi,serviva quantomeno una scossa,anche a livello dialettale,dato che comunque una critica che veniva fatta al mister in queste settimane era proprio la mancanza do grinta..
      poi comunque ranieri nn sarà un grande allenatore,ma nn è stupido,ha preso il pretesto dei giornalisti per fare comunque una bella lavata di capo anche ai giocatori,mourinho quando lo faceva era un fenomeno,per una volta l’ha fatto anche lui è uno scemo??nn va bene
      poi sui giornalisti lasciamo stare,sono uno dei cancri di roma,e dell’italia intera,se facessero davvero informazione nn ci troveremmo in questa situazione,nn parlo di calcio ovviamente!!

      Rispondi
      • Ti rispondo con piacere perchè ti considero tra gli utenti più corretti del sito. La lavata di testa ai giocatori in sala stampa sarebbe una cosa di cattivo gusto. Non considero assolutamente ranieri uno scemo ma ritengo che nel ruolo che riveste deve considerare il fatto di dovere dare qualcosa alla platea, quanto meno delle spiegazioni. Sul discorso della critica da parte dei giornalisti mi riferisco solo all’aspetto tattico in merito all’eccessivo difensivismo dimostrato a monaco. Sono uno dei fautori della guerra alle finte notizie, soprattutto in tema di mercato o cessione della società. Una volta feci un’affermazione e raccolsi molte critiche. Ora provo a riproporla. Un allenatore che non da la propria impronta alla squadra non è decisvo e lascia sempre il dubbio che la vittoria possa essere frutto del caso o della giocata del singolo. La mano dell’allenatore non si è più vista da quando è andato via Spallo e a differenza di molti io la ritengo una cosa grave e soprattutto un limite del mister.

    • su questo discorso viaggiamo parallelamente ma invece di dire 4 di seguito viste quali sono le squadre io direi 4 con squadre di livello molto ma molto superiore ci starei(parlo per me ovviamente) anche a perdere però dubito che ranieri se la gioca a viso aperto….. a meno che non riproponga il modulo adatto ai giocatori della roma. facile adesso visto che si gioca in casa con il bologna e con una rabbia meschina in corpo
      ps:spero sempre che mi sbagli

      Rispondi
  6. ciao tifosi giallorossi..sono nuovo di qui..anche se è tantissimo tempo che vi leggo…vorrei dire solo una cosa: Ranieri non si tocca!!!!!!!!!! prima eroe e ora bidone?? non è giusto! ho letto del tipo: l’anno scorso si è dimostrato perdente perchè ha perso l’unica partita che non doveva perdere! ma ora vi chiedo: ma se avesse perso una partita prima di roma-samp, non avremmo vinto ugualmente lo scudetto! prima di quella sconfitta, la roma aveva vinto 19 partite e pareggiate 5!!!!!!!! con la samp siamo stati sfortunati..perchè se totti e vucinic la mettono dentro, nel primo tempo stavamo 3a0!!! che colpa ne aveva ranieri se totti e vucinic si erano mangiati dei goal grossi come una casa????!!! FORZA ROMA!!!!

    Rispondi

Lascia un commento