Miracolo Adriano: è già pronto

Adriano non vede l’ora di tornare Imperatore. Il brasiliano, reduce da un infortunio muscolare patito il 26 agosto, ha stupito tutti ieri prendendo parte alla partitella. La lesione muscolare alla coscia destra sembra ormai un ricordo. Adriano potrebbe tornare in campo prima del mese di stop previsto. L’ex-attaccante neroazzurro è apparso anche notevolmente dimagrito per la gioia di Ranieri e dei tanti tifosi presenti a Trigoria che lo hanno incitato per tutta la durata dell’allenamento.

Meno esaltanti le notizie che provengono dalla Norvegia. Riise infatti tornerà a Roma non prima di lunedì prossimo. Il norvegese ha ricevuto ieri gli auguri di capitan Totti. «Daje John! Nessuno è più duro di te: quello che stenderebbe gli altri per te è solo roba da qualche giorno di riposo. Comunque amico la cosa che conta davvero è che tu stia bene. Torna presto roccia. Ti aspetto grande roscio giallorosso», ha scritto il capitano sul proprio sito.
Una telefonata di incoraggiamento è arrivata a Riise anche da Claudio Ranieri. Il tecnico giallorosso si trova ora alle prese con un autentico dilemma: chi far giocare al posto del norvegese? Ieri Ranieri ha provato nuovamente Cassetti sulla sinistra, con Rosi sulla destra. Ma l’impressione è che, almeno contro il Cagliari, possa essere data una chance a Paolo Castellini. Il ballottaggio riguarda anche l’attacco. Menez e Vucinic si giocheranno un posto accanto alla coppia Borriello-Totti.

Infine il fronte societario: il processo di vendita dell’As Roma si aprirà la prossima settimana. La decisione è arrivata ieri durante l’incontro che si è tenuto a Milano fra Rotschild, delegato alla vendita della società giallorossa, e Unicredit. L’incontro, definito «introduttivo» e «preliminare», è servito alle parti per mettere a punto la documentazione da fornire ai potenziali acquirenti. La prossima settimana è previsto l’invio dei documenti agli interessati e la calendarizzazione degli incontri.
Rosella Sensi intanto non esclude un futuro in Lega Calcio. «Per ora sono il presidente della Roma, poi vedremo».

(Leggo)

14 pensieri su “Miracolo Adriano: è già pronto

  1. Il suo destino e’ quello d’essere L’Imperatore dell’A.S ROMA :MAX 2 ANNI E LA CHAMPION’S SARA’ REALTA’!!!!A d r i A d r i A d r i a n o Gol ooooooooooohhhhhhhhhhhhhhhh A d R i A n oooooOoOoOoOoOoO

    1. sono d’accordo! Adriano è un campione e tornerà a dimostrarlo, si tratta di forma non di caratteristiche! Il potenziale c’è, prima gli mancava la testa, ora pare che stia mettendo non solo la mente ma anche lo spirito, io ci confido molto: volere è potere! Spero davvero che un suo eventuale recupero totale all’AS Roma lo leghi al club in modo affettivo e… definitivo..

  2. in effetti neanche a me fanno impazzire certi commenti,fermo restando che la battuta ci sta e ognuno è libero di dire quello che vuole…
    adriano dal punto di vista dell’impegno,è impeccabile,in allenamento ovvio,poi l’arrivo di borriello per assurdo lo aiuterà molto,avrà tutto il tempo di trovare la forma migliore…
    FORZA IMPERATORE!!

  3. Annotiamo le facili ironie perchè poi diventa troppo facile e soprattutto sgradevole salire sul carro del vincitore. Ognuno esprime il suo pensiero e questo è il bello della democrazia ma poi occorre sostenerlo. Il mio è che l’unico fuoriclasse che abbiamo preso quest’anno è Adriano. Datemi pure del pazzo, ma credo che tra poco il tenore dei commenti sotto gli articoli che lo riguarderanno cambierà notevolmente…
    Pace…

    1. Carissimo Gerardo,

      l’ironia non è mai facile, credimi.

      non so con chi credi di avere a che fare… ma di sicuro non spero che adriano vada male per avere una fantomatica ragione. 🙄
      detto ciò, credo di avere un concetto di tifo un pò diverso dal tuo visto che a me non è mai interessato salire su carri trainati dal giocatore di turno… ma soprattutto, mi smbra un esercizio un pò azzardato affermare che scherzare sul peso di adriano equivale a dare un giudizio negativo sulle sue qualità di un giocatore… essendo infatti il peso una caratteristica fisica estremamente suscettibile a variazioni, anche repentine, equivale solo a dire che al momento l’atleta non è in forma.
      Quando tornerà in forma e utile alla Roma spero mi sia consentito di essere contento.

      1. A parte che non mi sembrava il caso di vivisezionare un commento visto che c’è chi si è pronunciato sull’espressione “il bello della democrazia” e chi invece esamina al microscopio la “facile ironia”. Sono semplicemente molto rispettoso dei commenti altrui e chi mi conosce sa la mia correttezza. Purtroppo nel caso specifico ho vestito i panni del paladino della giustizia solo perchè la questione Adriano dovrebbe essere trattata con le molle, visti i notevoli risvolti umani spesso sottovalutati. Non so cosa intendi per concetto di tifo, ma so che la piazza Romana è facile alle influenze e se si dovesse diffondere il messaggio di Adriano come un bidone io credo che i danni all’uomo, ancor prima che all’atleta sarebbero considerevoli. Mi piace pensare ad una solidarietà incondizionata nei confronti di un ragazzo di 28 anni che ha sbagliato e che chiede una possibilità. La battuta ci sta ed è pure simpatica. Il problema è che prima di te l’hanno fatta almeno altre 15 persone ed alla lunga è diventata patetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.