Roma e Baptista ai ferri corti

Rassegna Stampa – Corsport – Quello di Julio Baptista ri­schia di diventare un vero e proprio caso e la Roma vuol portarlo davanti alla Fifa. Due anni fa per convincerlo a lasciare il Real Madrid la so­cietà giallorossa fece ponti d’oro, un contratto faraonico e telefonate per fargli dire sì da parte dei giocatori, Totti in testa. Al primo anno in gial­lorosso la “Bestia” conquistò tutti. Un gol nel derby che permise di conquistare una vittoria scacciacri si, undici reti tra campionato e Champions League gli valsero la promozione, nonostante un grosso lano errore contro l’Arsenal, che costò l’eliminazione.

FUORI ROSA – Poi nel la scorsa stagione con Ranieri ha fati cato a trovare spazio e questa estate è fini to nella lista dei par tenti. Di fatto è fuori rosa, è stato utilizzato pochissimo durante il precampionato, nella gara di esordio contro il Cesena non è stato neppure convocato, complice anche un piccolo infortunio.

La Roma non riesce a cederlo. E oggi si chiude il mercato. L’attaccante ha rifiutato Genoa, Napoli, Olympiacos, Galatasaray e ieri è saltata la soluzione dello Schalke. In Germania il brasiliano sarebbe andato volentieri, ma dopo aver acquistato Huntelaar i tedeschi gli hanno chiuso la porta. Nessun altro giocatore della Roma ha ricevuto così tante offerte come Baptista. Cederlo significherebbe risparmiare tre milioni di ingaggio all’anno e trovare i soldi per un altro acquisto, quello di Behrami. Per convincerlo a fargli accettare il Galatasaray, Rijkaard, l’allenatore dei turchi, gli ha telefonato un paio di volte. Il suo procuratore ha parlato anche ieri con il club di Instanbul, che oggi potrebbe fare un rilancio, aumentando l’offerta per il calciatore. Ma le speranze che accetti il trasferimento sul Bosforo sono ridotte al lumicino.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio

OSTRUZIONISMO – Di fronte al comportamento del giocatore, che co­munque a Roma ha sempre dimostrato la sua professionalità, il pre­sidente Rosella Sensi ha dato mandato all’ufficio legale presieduto dall’avvocato Antonio Conte di fare un’azione presso la Fifa per doloso ostruzionismo. In questo modo la società intende adottare la linea dura. Di fatto i rifiuti di Baptista hanno bloccato il mercato della Roma, ma il giocatore ha il potere di rifiuto. Si tratterebbe di una causa di principio nei confronti di un tesserato che ha fatto saltare tutte le trattative. Ieri Rosella Sensi ha allertato i dirigenti Montali e Pradè e già oggi l’avvocato Conte potrebbe avviare la causa. Il giocatore dovrebbe poi difendersi davanti al la Fifa, farsi assistere da un avvocato. E’ difficile comunque che la Fifa arrivi a prendere un provvedimento che comporti la riduzione dell’ingaggio.

RIFIUTO Julio Baptista non vuole finire in un campionato di seconda fascia. Sarebbe tornato volentieri in Spagna, in Inghilterra, avrebbe provato l’avventura nella Bundesliga. Ma non è intenzionato a trasferirsi in altri Paesi. Nella Roma rischia di restare emarginato, anche se farà di tutto per convincere Ranieri a cambiare idea.

27 pensieri su “Roma e Baptista ai ferri corti

  1. Ma finitela!!!
    Lo abbiamo preso ed è sempre stato un signore. Vucinic lo aspettiamo mesi e poi esplode. Baptista lo cazziamo ad ogni quindici minuti che gioca ogni 5 partite. Se avessimo avuto l’accortezza di tenerlo di più in campo per prendere ritmo anche l’anno scorso…Vabbè. lasciamo perdere. Cmq secondo me la moglie vuole stare a Roma..e lui che gliene frega?
    Per me è un signore e la Roma, con questi atti legali, mi fa pena. Perchè se siamo arrivati in champions, 20 cucuzze da investire ci dovrebbero essere e basta!

    1. Hai ragione Borgo, non si sa che fine abbiano fatto i soldi della C.L. spero non se li sia bevuti Adriano………

  2. 2000-2003 San Paolo 75 (10)
    2003-2005 Siviglia 63 (38)
    2005-2006 Real Madrid 32 (8)
    2006-2007 Arsenal 24 (3)
    2007-2008 Real Madrid 27 (3)
    2008- Roma 50 (12)
    Tolto il periodo 2005-2008 non mi sembra un ruolino cosi’ scarso, calcolando che a Roma delle 50 partite ne ha fatte ben poche da titolare. Io penso che potrebbe fare ancora comodo, sicuramente piu’ di quanto non fara’ Adriano.

    1. Nell’allegra Trigoria ia ia o quante pippe a magna a sbafo ia ia o
      c’è un Baptista Prrrr-Prrrr! c’è un Adriano Prrrr-Prrrr! c’è un Doni Prrrr-Prrrr!
      Quante pippe ha zio Pradè ia ia o

  3. Baptista in galera a Rebibbia! per me è tardo avete notato che capoccia a punta che ha? sarà caduto dal seggiolone da piccolo! 😈 A TESTA D’OVO vattene via da Roma prima che te lo facciamo capire noi.

  4. Ma sto Baptista cosa pretende? ma lo sa che e’ il brasiliano piu’ scarso che sia mai venuto in europa . Non sa stoppere una palla, e’ lento , si mangia gol clamorosi e mo pretende pure ma vattene a fare la riserva in turchia perche’ neanche la’ giocherai titolare.

  5. lascia stare i numeri xké a vederli anke Igor Protti sembra un fenomeno ma Baptista all’Arsenal ha giokato benissimo e i 4 gol li ha fatti al Liverpool nn una squadretta qualsiasi e nn è stato riskattatoxké il Real vedendo le sue buone prestazioni ha alzato il prezzo e poi t riordi il gol alla lanzzie in Champions e l’inkrocio e ha pres contro d noi in Real-Roma???se qst è un giokatore ke ha fallito…

    1. il liverpool in quella partita prese 6 pere, e potevano essere 7 se baptista non avesse pure sbagliato un rigore…
      sinceramente, mai decisivo a parte le due grandi stagioni al siviglia… ma parliamo di 5 anni (!!!) fa… … molto discontinuo… ovviamente qualche bel pezzo l’ha fatto altrimenti sarebbe stato impensabile spuntare un contratto da 3 mln all’anno e far imboccare squadre del calibro di quelle appena citate.
      cmq sono opinioni. secondo me e secondo l’arsenal non valeva la pena… secondo te e secondo il real aveva giocato così bene da alzare il prezzo… è andata a finire che se l’è dovuto riprendere salvo sbolognarlo di nuovo alla prima occasione a noantri…

  6. il real era disperato con baptista poi l’amico bronzetti ha chiamato roma e non credeva alle sue orecchie quando si è sentito dire ok lo prendiamo noi a 10 milioni…………quanta incompetenza

    1. veramente nn ce l’hanno dato prima d metà agost o xké noi gli offrivamo meno d 10 milioni e altre squdre gliene offrivano 15 ma poi grz ai rapporti delle società è venuto da noi

  7. io vivendo a roma,non ci andrei mai in turchia..e credo nessuno di voi se poi tra l’altro prendete pure un ottimo stipendio eh..non lo so io spero che lo possiamo levare di torno ma obiettivamente io anche come lui,non me ne andrei mai se non per qualche destinazione più che gradita

    1. dipende dalla situazione, jeremy. in una situazione ideale sono d’accordissimo con te.

      ma se mi dicessero che al lavoro rischio di passare l’annata in un sottoscala alla fantozzi, che in questa bellissima città la gente non ne potesse più di vedermi in piscina all’hilton… mentre in turchia mi fanno i ponti d’oro (offrono addirittura un aumento d’ingaggio) per andare a fare la stella della squadra (rijkaard l’ha chiamato varie volte per convincerlo)… io non ci penserei più tanto.

    2. secondo me è opinabile. se mi dicessero “vai in turchia che ti offriamo un lavoro da 2mln di euro all’anno” io accetterei subito! C’è da contare che un giocatore presumibilmente cambia spesso destinazione e quindi non ha tutti i “contatti”, nelle città dove va a vivere, che ha una perosna residente fissa in una destinazione. Oltretutto per un giocatore, la cui carriera finisce massimo a 40 anni, dopo può andare dove vuole (non credo abbia problemi di soldi). Ovvio che, se a roa prende il triplo di quanto rpenderebbe in turchia, la cosa cambia. Ma per il cambio di destinazione mai dire mai 🙂

  8. sto giocatore è stupido (oltre che scarso). Non vuole andare in turchia o altrove perchè non vuole giocare i piccoli club (pensa che cosi la nazionale se la sogna). Tuttavia credo che abbia piu possibilità di farsi notare giocando che restando in tribuna… tanto nella roma sicuramente non gioca, tanto vale andare titolare i altre squadre! o no?

      1. a questo la convocazione per il mondiale ha fatto più male che bene… se crede de essè ancora qualcuno, roba da matti… dovrebbe essere solo grato che ci sia ancora qualcuno (uno qualsiasi) disposto a credere in lui come giocatore e lui dovrebbe pensare solo a ricostruirsi da capo una carriera dopo aver fallito nel real, nell’arsenal e nella roma…..

      2. io credo che baptista in squadre diciamo “minori” possa fare la differenza. E’ uno di quei giocatori che nelle squadre grandi fatica, m in quelle piccole, dove il tasso tecnico è minore, si trova bene (prendi quaresma ad es). Secondo me al galatasaray o anche al lecce farebbe parecchio. è nelle grandi squadre che nn giocherebbe mai! (credo XD)

      3. hahahahahah Baptista ha fallito nell’Arsenal??????????x favore prima d parlare informati

      4. mi devo esser perso l’offerta irrinunciabile fatta al Real da parte di Arsenè Wenger per trattenerlo…

      5. giusto per precisare ti riporto la parentesi descritta su wikipedia inglese (spero tu sappia leggere in inglese):

        Arsenal
        At the end of August 2006, with the transfer window about to close, press reports linked him with a move to either Tottenham Hotspur or Arsenal, with the latter possibly as part of a swap deal including José Antonio Reyes; Baptista himself had strenuously claimed that he was not interested in a move away from Real Madrid. However, on 31 August 2006, the day of the transfer deadline, Baptista moved to Arsenal in exchange for José Antonio Reyes, the deal involved the two players swapping clubs on 12 month loan deals.[6] He scored his first goal for Arsenal against Hamburg in the Champions League on 21 November 2006.[7]

        Baptista struggled to score in the Premier League, managing just three goals in 24 league matches. However, Baptista found scoring form in the League Cup, with six goals in the competition, including a club record four goals in Arsenal’s quarter-final victory against Liverpool on 9 January 2007, in a 6–3 win for Arsenal; beside his four goals, he also missed a penalty kick. Baptista also scored twice in Arsenal’s semi-final against Tottenham Hotspur (having also scored an own goal at the other end), but they lost 2–1 to Chelsea in the final.

        In total, Baptista scored 10 goals in 35 appearances for Arsenal.

        Quindi 10 gol in tre partite, che levando i 4 segnati in un unico incontro di Coppa di Lega fanno la miseria di 6 goal in 34 partite………

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.