Spalletti da il ‘Bentornato a Cassano’

Vietato aspettarsi regali dal Milan. Le speranze della Roma di raggiungere lo scudetto sono appese ad un filo. Sei punti da recuperare in tre partite sono molti, forse troppi. «Dobbiamo pensare al nostro campionato – ha detto Luciano Spalletti a Sky – come abbiamo fatto nell’ultima partita (quella con il Torino, ndr) perchè con tutte queste voci che ci accompagnano non era facile esibire tutta questa determinazione e questa voglia che hanno messo nella partita i ragazzi. Continueremo ora a mettere in evidenza tutta la forza del gruppo. Noi abbiamo dei professionisti seri ai quali vanno fatti i complimenti».

CASSANO E LA SAMP – La Roma, oltretutto, sarà chiamata comunque a vincere a Marassi contro la Sampdoria. Impresa non da poco. Tra i blucerchiati c’è anche un Cassano in ottima forma. «Ho già fatto i complimenti ad Antonio per quello che sta facendo. Sta tornando a far vedere la qualità che possiede e deve continuare a fare così».

SOROS E LA CHAMPIONS – Poi Spalletti ha parlato della Champions, partendo da una domanda sulla questione Soros (‘Per battere le grandi squadre inglesi servono i soldi di Soros?’): «Noi ci siamo andati vicini – ha risposto il tecnico giallorosso -. Quando si incontrano le migliori bisogna essere fortunati fisicamente e si deve avere entusiasmo perchè se non si hanno tutti i livelli al top non ci si può qualificare. Chelsea-Manchester è la finale più giusta per quello che si è visto. Hanno evidenziato di essere forti, giocando un calcio tecnico e fisico».

6 pensieri su “Spalletti da il ‘Bentornato a Cassano’

  1. cassano di nuovo a roma?? nono, io nn lo voglio proprio, sar? anche un “bravo” calciatore, ma d testa… rovinerebbe lo spogliatoio secondo me!!
    e poi se ce compra soros altro che cassano…

  2. grande tonino, sogno tutte le notti di rivederti al fianco del capitano..io ci spero sempre in un tuo ritorno..grande antonio , si u megghj(SEI IL MIGLIORE)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.