As Roma: la lettera di Unicredit esiste


L’ennesima nota congiunta di Compagnia Italpetroli e As Roma, richiesta dalla Consob, ha negato l’esistenza di una lettera, inviata da Unicredit-Banca di Roma, con la quale "si invitava l’azionista di riferimento e il management di Italpetroli a rivalutare presunte offerte relative all’acquisizione della As Roma". Ma la lettera esiste, ed e’ stata inviata qualche giorno fa a Compagnia Italpetroli, alla famiglia Sensi e con molta probabilita’ anche Banca Finnat.

Nella missiva, secondo quanto si legge su MF di ieri, non si fa esplicito riferimento alla cessione del club giallorosso e ai contatti avuti con la Inner Circle Sports, rappresentanti di George Soros, ma la banca chiede di essere informata su come Italpetroli e la famiglia Sensi intendono rispettare il piano di rientro del debito, che ammonta a 367 mln euro, la maggior parte nei confronti di Unicredit. Una richiesta, quella della banca, che e’ difficile non considerare alla stregua di una moral suasion nei confronti di chi deve ancora sottoporre all’attenzione dell’istituto di credito il piano di riscadenzamento del debito.

DA BORSA ITALIANA


LEGGI ANCHE  Ola Solbakken è ormai ad un passo dalla Roma in vista di gennaio

10 commenti su “As Roma: la lettera di Unicredit esiste”

  1. Non ho fatto commenti da almeno 10 giorni. Forse dite che ho gi? commentato per non pubblicare un commento contro questi finti romanisti. Allora siete fasulli pure voi. Franco

    Rispondi
  2. Te prego Rose’! facce senti’ er foco che a tu padre je bruciava neee vene qunno provava a buttalli giu dar palazzo!!!!
    Ve volemo bene e voi ce lo sapete ma ora e’ l ora dura de chi e’ costretto suo malgrado de cede er passo a chi e’ piu’ grosso…

    Lasciate sta grande squadra a chi ha un impero finanziario affinche’ Roma torni grande come er nome che possiede!
    Forza magica !!!!!!

    Rispondi
  3. RAGAZZI….I SENSI CI STANNO A PIGLIA PER I FONDELLI, QUESTI NON VENDERANNO….FACENDOCI DIVENTA’ UNO SFOTTO’ PER TUTTI.
    MA DOVE ANDIAMO SE NON VENDIAMO…RAGAZZI MA PER CORTESIA, FACCIAMO QUALCOSA….FACCIAMOCI SENTI, IO CREDO CHE LA FAMIGLIA SENSI I SENSI LI A PERSI DAVVERO!!!!!!!!!!!!

    Rispondi

Lascia un commento