Spalletti: “Vittoria molto importante”

Luciano SpallettiHa corso come Delio Rossi al derby al gol di Panucci?
“Lui sta bene fisicamente, io ho più problemi. Lo dice l’evidenza, sono rimasto in panchina. Non ce la faccio a correre”.
Quanto ha sofferto oggi?
“Ormai è qualche anno che faccio questo lavoro. Non ho mai trovato una partita facile in queste 300 panchine. Soprattutto quando trovi ragazzi vogliosi, che hanno una società alle spalle e che meriterebbero una classifica diversa da quella che hanno. In inferiorità numerica, abbiamo vinto una partita importante, dimostrando il massimo della reazione. Tanto di cappello ai miei calciatori”.
Sull’espulsione di Perrotta.
“Secondo me dobbiamo essere coerenti. E’ un fallo tattico, perché l’Empoli stava ripartendo in contropiede, ma non mi sembra un fallo da cartellino rosso”.
Problemi fisici per Totti? Sugli squalificati?
“Abbiamo due-tre squalificati, Vucinic, De Rossi e Perrotta. Abbiamo un problema alla caviglia di Juan, in vista di queste partite che incontreremo non sarà facile. Totti è stato colpito dove era stato colpito nel derby e quindi non ha fatto un secondo tempo al top di condizione”.
Sul palo di Giovinco, i fischi dell’Olimpico alla Roma…
“Questo accade quando il pubblico si abitua a vincere spesso. Però è stato solo per qualche minuto. In inferiorità numerica, il nostro pubblico ci ha dato una spinta eccezionale. La squadra ha reagito nel modo giusto. Per noi è un sostegno importantissimo. Se invece il pubblico fa come ha fatto all’inizio, quando abbiamo avuto qualche difficoltà, allora diventa più difficile e i ragazzi, per quanto professionisti, lo sentono”.
Poteva servire un elemento in più, alla Gilardino?
“Io sono contento dei giocatori che ho. Gilardino gioca nel Milan e non lo posso schierare. Anche oggi abbiamo segnato due reti”.
Su Panucci.
“Complimenti a Christian per il gol che ha fatto. L’esperienza in una squadra è importante e lui ce l’ha”.

LEGGI ANCHE  Tutti gli ultimi aggiornamenti su Cristiano Ronaldo alla Roma ad inizio luglio